Vengo anch'io

Vengo anch'io

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Paese Italia
Anno 2018
Genere commedia
Regia Corrado Nuzzo e Maria Di Biase
Sceneggiatura Edoardo De Angelis
Produttore Attilio De Razza
Interpreti e personaggi

Vengo anch'io film del 2018, interpretato e diretto da Corrado Nuzzo e Maria Di Biase.

FrasiModifica

  • Uccidili tutti, non ne deve rimanere uno vivo. Sti meridionali di mmerda. (Achille)
  • Beh niente, lasciamo perdere. Ho visto che c'è un po' di disordine, non si dovrebbe andare in giro col disordine, ma chiudiamo un occhio, chiudiamo un occhio nel senso... comunque si faccia vedere per quel difetto. Prego può andare. (Poliziotto)
  • Voglio la trigliaaa!! (Aldo)

DialoghiModifica

  • Maria: Ma è scemo?
    Corrado: No, ha un'intelligenza superiore alla media.
    Aldo: Signora, sono affetto da sindrome di Asperger, ma sappi che a me tutti mi chiamano il genio.
    Maria: A me lo sai come mi chiamavano in carcere?
    Aldo: Cicciona?
    Maria: Ow!
    Aldo: Persona portaerei, jumbo jet...
    Maria: Eh ho capito che non stai bene, però...
    Corrado: Scusa, è che per via della sindrome dice sempre la verità.
    Maria: E quindi?
  • Corrado: Intanto che ci pensi vado a pisciare.
    Aldo: Anch'io.
    Maria: E io no?
  • Maria: Guarda che tu mi vedi così, ma dentro di me si nasconde l'essere più fine, sensibile e aggraziato che esista al mondo.
    Corrado: Minchia come si nasconde bene.
    Maria: Ehi, ti aspetto su. Non voltare le spalle alla dea bendata.
    Corrado: Capisco pure perché è bendata.
  • Maria: Sai... che sembri un bronzo di Riace? Davvero eh.
    Corrado: Ti riferisci al fisico?
    Maria: No, alla ruggine, ti posso scartavetrare io?
  • Corrado: Chi sei, chi sei?
    Maria: Stocazzo!!
  • Maria: Ma che sta facendo? Potrà rovinare il panorama.
    Aldo: La psicoterapia: è convinto che abbracciando un albero nudo ci si può rilassare. Ma secondo lei funziona?
    Maria: Si, ammenochè non ti entrano le formiche nel culo.
  • Corrado: È un tic nervoso. (L'occhiolino)
    Polizziotto: Ah, peccato.
  • Aldo: Giuralo.
    Corrado: Lo giuro su Dio.
    Aldo: Non vale, sei ateo.
    Corrado: Lo giuro sulla mia famiglia.
    Aldo: Non vale, sei orfano.
    Corrado: Lo giuro su me stesso.
    Maria: Non vale, sei stronzo.
  • Corrado: Dove siamo?
    Aldo: Porto di Brindisi.
    Maria: E che ore sono?
    Aldo: Milleventisette.
    Maria: Ma manco l'orologio sa.
  • Lorenza: Mamma, ma tu sei uscita dal carcere?
    Maria: No, so evasa.
    Lorenza: E che ci fai qui?
    Maria: Tu che ci fai qui?
    Lorenza: Sto andando alla gara.
    Maria: E dai, dai, che vengo pure io.
    Lorenza: Ma' tranquilla, tanto tu sarai stanca.
    Maria: No, non sono stanca per niente.
    Lorenza: No, dai, non è importante.
    Maria: Ma la smetti di dire cazzate?
  • Maria: Tu non sei normale. (Dopo che Corrado ha fatto cadere in mare la macchina fotografica)
    Corrado: Vabbè qual'è il problema? Una volta recuperato lo metto nel riso e si asciuga.
    Maria: Se, riso, patate e cozze.

Altri progettiModifica