Ulysses S. Grant

generale e politico statunitense, 18º presidente degli Stati Uniti d'America

Ulysses Simpson Grant (1822 – 1885), generale della Guerra civile americana e 18° presidente degli Stati Uniti.

  • Credo che in un giorno futuro le nazioni della Terra si accorderanno per formare una sorta di congresso che considererà le questioni internazionali più difficili.[1]
  • Le nazioni, come gli individui, vengono punite per i loro errori.
Ulysses Simpson Grant
Nations, like individuals, are punished for their transgressions.[2]
  • Non sono mai stato un sostenitore della guerra, se non come mezzo per ottenere la pace.
I have never felt any sort of fondness for war, and I have never advocated it, except as a means of peace.[3]

Citazioni su Ulysses Simpson GrantModifica

  • Ciò che meglio in te scorgo, | non è il fatto che, quando procedi per le strade maestre della storia, | non offuscato dal tempo rifulge il guerriero spirito della vittoria, | o che occupasti l'ufficio che già fu di Washington, reggendo il paese in tempo di pace, | o che tu sei la persona che l'Europa federale festeggiò, attorno a cui si affollò venerabile l'Asia, | che il periplo compisti del mondo d'un passo uguale marciando alla pari coi re; | ma che passi in paesi stranieri, camminando accanto ai re, | quei re delle praterie d'Occidente, del Kansas, Missouri, Illinois, | i milioni dell'Ohio, dell'Indiana, compagni, cittadini, soldati, tutti in prima fila, | non visti compirono con te il periplo del mondo, d'un passo uguale marciando alla pari con te, | e vennero così giustificati. (Walt Whitman)
  • Grant mi è stato vicino quando io ero matto, e io gli sono stato vicino quando lui era ubriaco, e adesso continuiamo a stare vicini. (William Tecumseh Sherman)
  • Grant possedeva un fascino semplice, una grande bontà e una ingenua fiducia nei suoi amici. Le sue vittorie militari l'avevano reso cosciente del debito della nazione verso di lui. Egli considerava la presidenza non come un peso, ma come una ricompensa. Della Costituzione, dei doveri di un Presidente, egli ignorava tutto, e non faceva nessuno sforzo per informarsene. (André Maurois)

NoteModifica

  1. Citato in AA.VV., Il libro della legge, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2021, p. 214. ISBN 9788858029596
  2. Dalle Personal Memoirs of General U. S. Grant, 1885, cap. 3.
  3. Da un discorso a Londra, citato in Memorial Life of Gen. Ulysses S. Grant, a cura di Stephen Merrill Allen, 1889, p. 95.

Altri progettiModifica