T'Pol

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

T'Pol è interpretata da Jolene Blalock

Universo Star Trek
Autore Rick Berman, Brannon Braga
Interprete

T'Pol, personaggio vulcaniano di Star Trek: Enterprise.

CitazioniModifica

Star Trek: EnterpriseModifica

  Citazioni in ordine temporale.

Prima stagioneModifica

  • I vulcaniani non toccano mai il cibo con le mani.
  • Voi umani dite di essere illuminati, eppure mangiate ancora la carne. [...] Non sapete ancora usare veramente la pazienza o la logica. Siete rimasti dei carnivori impulsivi.
  • Con la giusta disciplina tutto è possibile.
  • Gli umani non sanno astenersi dal trarre conclusioni.
  • Non scegliamo le destinazioni in base a quello che ci attira. [...] La mia gente non condivide il vostro entusiasmo per l'esplorazione.
  • La mia esperienza con voi umani è limitata, ma ho imparato che siete una specie piena di risorse.
  • Se lei avesse passato un anno su Vulcano, avrebbe imparato che le nostre tradizioni vanno aldilà delle scelte personali.
  • [Rivolto a Jonathan Archer] Vanik si aspetta che lei rifiuti la sua offerta. Lui giudica gli esseri umani arroganti, presuntuosi. Perché non provargli che sbaglia? Li può salvare, o lasciare che la sua presunzione li condanni. Lei è umano; è libero di scegliere.
  • C'è molta differenza tra l'avere la mente aperta e credere in qualcosa perché si desidera che sia vero.
  • I klingon non usano capsule di salvataggio. Abbandonare la nave sarebbe considerato un atto di viltà.
  • È dimostrato che i vulcaniani che tentano di accogliere le emozioni spesso tornano alla loro natura primordiale.
  • È strano vedere la statuetta di Surak esposta da gente che rifiuta i suoi insegnamenti.
  • Se desidera esplorare culture aliene, deve imparare a rispettare le loro leggi.

Seconda stagioneModifica

  • I klingon sono dei guerrieri aggressivi, ma le loro tattiche sono rozze. Fanno fatica ad adattarsi a circostanze mutevoli.
  • I klingon hanno dei disgregatori, ma solitamente in combattimento preferiscono usare le armi bianche. Le lame più comuni sono la bat'leth, che è una spada ricurva e bilaterale, e l'altra è la mek'leth, che è più corta e ha più lame. Con la bat'leth, riescono a decapitare la loro vittima con un colpo solo, mentre la mek'leth di solito la usano per sventrare o sgozzare il loro nemico.
  • A quanto rammento, Cochrane era famoso per le sue storie oltremodo fantasiose. Era anche noto per l'assunzione di bevande alcoliche.

Terza stagioneModifica

  • C'è stato un tempo, un tempo molto lontano, in cui noi eravamo una razza estremamente violenta. Siamo arrivati a un passo dall'autodistruzione. La paranoia e la rabbia omicida erano piaghe molto diffuse.

Quarta stagioneModifica

  • Su Vulcano si dice: "Un solo uomo può cambiare il futuro". Cosa può succedere se quell'uomo rinuncia alla propria vita prima di riuscirsi?

Altri progettiModifica