Differenze tra le versioni di "André Suarès"

nessun oggetto della modifica
'''André Suarès''', pseudonimo di '''Félix-André-Yves Scantrel''' (1866 – 1948), poeta, scrittore e critico letterario francese.
 
==Citazioni di André Suarès==
*In [[politica]], la saggezza è non rispondere alle domande. L'arte, non lasciarsele fare.<ref>Da ''Voici l'homme''.</ref>
*L'arte del [[pagliaccio|clown]] va molto al di là di quello che si pensa. Egli non è né tragico né comico. È lo specchio comico della tragedia e lo specchio tragico della commedia.
*L'[[arte]] è il luogo della perfetta libertà.<ref>Da ''Poète tragique''; citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013. ISBN 9788858654644</ref>
*La [[povertà]] è una compagna ardente e temibile; è la più antica nobiltà del mondo e ben pochi ne sono degni.<ref>Da ''Péguy'', 1915; citato in Gianfranco Ravasi e Adriano Sofri, ''Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli'', RCS, 2013, [https://books.google.it/books?id=6bIWAwAAQBAJ&pg=PT9 introduzione].</ref>
*Non avere paura della [[morte]], questo significa: risparmiarne la paura agli altri.
:''Ne point craindre la mort cela veut dire: en épargner la crainte aux autres.''<ref>Da {{fr}} ''Sur la vie'', Gallimard, 2010. Citato in {{fr}} [[Jean Pruvost]], ''Citations de la langue française'', Bordas, Parigi, 2008, [https://books.google.it/books?id=WoeNAmpHcgoC&lpg=PA191&hl=it&pg=PA371#v=onepage&q&f=false p. 310]. ISBN 978-2-04-760252-2</ref>
 
==''Vues sur l'Europe''==