Differenze tra le versioni di "Ugo D'Andrea"

→‎Citazioni di Ugo D'Andrea: incipit di Mussolini motore del secolo
(→‎Citazioni di Ugo D'Andrea: edizione del testo)
(→‎Citazioni di Ugo D'Andrea: incipit di Mussolini motore del secolo)
'''Ugo D'Andrea''' (1893 – 1979), giornalista, saggista e politico italiano.
 
==''Mussolini motore del secolo''==
==Citazioni di Ugo D'Andrea==
===[[Incipit]]===
Il 1883, l'anno di Mussolini, si apre in Italia con fatti strani e diversi: generosi e puerili come avviene per gli adolescenti.<br>Il nuovo Regno aveva, infatti, tredici anni.<br>Il Parlamento era già molto in basso se nel primo collegio di Roma, che aveva avuto a suo rappresentante Giuseppe Garibaldi morto solo da pochi mesi, era stato eletto, e, in quei giorni convalidato, [[Francesco Coccapieller]]. <!--(cap. 1, I trionfi della libertà: da Coccapieller al regicidio, p. 1)-->
 
===Citazioni di Ugo D'Andrea===
*Nel 1927 [[Nikolaj Ivanovič Bucharin|{{sic|Bukarin}}]] e [[Michail Tomskij|{{sic|Tomski}}]] proclamavano cinicamente: «Con la [[dittatura del proletariato]], due, tre, quattro partiti possono coesistere, ma ad una condizione: uno al potere e gli altri in prigione.» Bukarin e Tomski hanno fatto in seguito, per loro conto, l'esperienza dello Stato-prigione. Tutti i quadri del vecchio partito sono distrutti. I sopravvissuti della lotta contro lo zarismo sono in prigione. I compagni di Lenin sono stati uccisi o sono dispersi.<ref>Da ''[https://archive.org/details/MussoliniMotoreDelSecolo/page/n4 Mussolini motore del secolo]'', seconda edizione riveduta, Editore Ulrico Hoepli, Milano, 1939, cap. 7, p. 141.</ref>
 
23 776

contributi