Differenze tra le versioni di "Antonello Venditti"

→‎Citazioni di Antonello Venditti: + sezione con tre citazioni
(→‎Citazioni di Antonello Venditti: + sezione con tre citazioni)
*Rino era una specie di fantasma che girava come un folletto in tutti i locali di Roma cercando amici, cercando persone con cui dialogare, alle quali far sentire le canzoni.<ref group="fonte">Dal programma televisivo ''Rino vive! – Ma il cielo è sempre più blu'' di Antonio Carella, ''La storia siamo noi'', Rai tre, 19 novembre 2007. [http://www.youtube.com/watch?v=8Mwnw4l6Bp4 Video] disponibile su ''Youtube.com''.</ref>
*Rino non aveva punti di riferimento, ce ne aveva forse uno, che ha avuto una tragica sorte come la sua ed era Fred Buscaglione.<ref group="fonte" name=quarta/>
 
{{Int|''[https://spettacoli.tiscali.it/musica/articoli/venditti-sette-anni-confessioni-sulla-madre.html/ Antonello Venditti, 70 anni tra grandi successi e un'infanzia da dimenticare]''|Articolo pubblicato su ''tiscali.it'', 7 marzo 2019}}
*Mia madre sperava nei miei fallimenti, considerava le mie canzoni poco meno che spazzatura e a mio padre Vincenzo, convinta di non essere ascoltata, diceva di me: "Il ragazzo è cretino".
*Era talmente poca la stima che avevo di me che mi attaccavo all’unico vizio che mi era concesso: il cibo. Mangiavo tutto il giorno. Arrivato a 94 chili, ma forse anche a 98, dissi basta: "Ma non vedete che sono un baule?"
*Sarebbe interessante trovare un giovane uomo o donna di sinistra che abbia la capacità di comunicare con gli altri come fa [[Matteo Salvini|Salvini]]. Lui muta. Mette una felpa della Polizia e diventa poliziotto.
 
==Citazioni tratte da canzoni==