Differenze tra le versioni di "André Suarès"

nessun oggetto della modifica
(modifiche.)
 
*In [[politica]], la saggezza è non rispondere alle domande. L'arte, non lasciarsele fare.<ref>Da ''Voici l'homme''.</ref>
*L'arte del [[pagliaccio|clown]] va molto al di là di quello che si pensa. Egli non è né tragico né comico. È lo specchio comico della tragedia ed e lo specchio tragico della commedia.
:''L'art du clown va bien au-delà de ce qu'on pense. Il n'est ni tragique ni comique. Il est le miroir comique de la tragedie et le miroir comique de la trageédietragédie.''<ref>Citato in Léon Guichard, ''Jules Laforgue et ses poésies'', ''nouvelle édition'', Librairie A. G. Nizet, Parigi, [https://books.google.it/books?id=quZYDwAAQBAJ&lpg=PT87&dq=i&pg=PT87#v=onepage&q&f=false p. 87]</ref>''
*L'[[arte]] è il luogo della perfetta libertà.<ref>Da ''Poète tragique''; citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013. ISBN 9788858654644</ref>
*La [[povertà]] è una compagna ardente e temibile; è la più antica nobiltà del mondo e ben pochi ne sono degni.<ref>Da ''Péguy'', 1915; citato in Gianfranco Ravasi e Adriano Sofri, ''Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli'', RCS, 2013, [https://books.google.it/books?id=6bIWAwAAQBAJ&pg=PT9 introduzione].</ref>