Differenze tra le versioni di "Ludovica Koch"

*Il Drago ha le stesse ore di Grendel: è un «Volatile dell’Alba», o meglio, del tempo ancora buio che precede l’alba. È più intelligente: ha una qualità aggiunta di ''inwit'', di «malignità» vendicativa e di frode, assai superiore all'astuzia istintiva e irriflessa dell’Orco. E anche un nemico più potente e più pericoloso. Abita un tumulo «scosceso» come una montagna, ed è abituato a «dominare piaceri dell’aria». Appartiene quindi a un piano di esistenza superiore a quello umano, mentre Grendel emerge dal basso, da abissi informi e ciechi. Ha una natura d’aria, di terra e di fuoco, mentre l’altro è soltanto acquatico.<ref name="beowulf"/>
*Il Drago è l’uccisore giusto per Bēowulf, come Grendel era stato la giusta occasione per portarlo in campo. Aiuta a definire lo statuto dell’eroe, e forse anche il suo temperamento. Se Grendel e Bēowulf, come si è visto, si azzuffano per rivendicare la funzione di guardiano («maggiordomo») della stessa casa, il Drago e Bēowulf condividono la funzione istituzionale, e quindi la rivalità, di «guardiani del tesoro» (''hordweard''). Hanno anche la stessa concezione del suo valore. Il tesoro non è fatto per essere speso.<ref name="beowulf"/>
*La letteratura [[Anglosassoni|anglosassone]], laica o religiosa che sia, è prevalentemente di interni. A differenza dall'epica classica, che esalta e dilata i colori sontuosi (la porpora e l'oro) inserendoli su sfondi di spiagge e campi di battaglia, questa studia le modulazioni della luce e dell’ombra, le percezioni fuggevoli e rifratte.<ref name="beowulf"/>
 
==Note==
21 743

contributi