Luigi Barzini (1874-1947): differenze tra le versioni

→‎Incipit: nota Ghepeù
(→‎URSS l'impero del lavoro forzato: URSS -> U.R.S.S.: così nel testo)
(→‎Incipit: nota Ghepeù)
==''U.R.S.S. l'impero del lavoro forzato''==
===[[Incipit]]===
La Russia bolscevica accoglie lo straniero con una correttezza formale e posata.<br>Arrivando ci si aspetta, non si sa perché, un apparato più severo e rivoluzionario, qualche cosa nella buona tradizione cinematografica, baionette in canna, comandi rauchi, volti feroci, un po' di confusione comunista. Invece no.<br>Le giovani guardie della «Ghepeù»<ref>Il Direttorato politico dello Stato, più nota con l'acronimo GPU (pronunciato Ghepeù), fu la polizia segreta del regime sovietico fino al 1934.</ref> di frontiera, che compaiono sul treno ancora in moto a ritirare i passaporti, vestono con una eleganza vecchio stile il caratteristico cappotto dei soldati russi, lo stesso del tempo zarista – quella specie di pittoresca tunica avana attillata al busto e ricadente gonfia a gonna dai fianchi fino a terra –, portano il berretto a piatto dei vecchi tempi, e, se il loro sguardo è insistente ed inquisitivo, la loro parola è deferente e breve. Le mani esperte dei doganieri penetrano in ogni angolo delle vostre valigie ma poi non disdegnano di rimettere le cose a posto. Vi è quasi troppo ordine, troppo silenzio, troppo raccoglimento.
 
===Citazioni===
36 073

contributi