Differenze tra le versioni di "Manlio Cancogni"

→‎Storia dello squadrismo: i caimani del Piave
(aggiungo la data di morte e modifico il titolo (conforme a Wikipedia))
(→‎Storia dello squadrismo: i caimani del Piave)
===[[Incipit]]===
L'ultima fase della guerra contro gli imperi centrali dette agli italiani l'illusione di una grande vittoria. Tutte le amarezze dei primi anni del conflitto vennero dimenticate: la battaglia del Piave nel giugno del '18 e quella di Vittorio veneto, alla fine d'ottobre, avevano cancellato i ricordi spiacevoli. Ogni difficoltà pareva superata: in realtà stavano sopraggiungendo le peggiori.
 
===Citazioni===
*Dopo Caporetto erano divenuti famosi «i caimani del Piave», Erano arditi specializzati nel traversare di nottetempo il fiume. Nudi, col corpo dipinto in modo da confondersi con il colore torbido dell'acqua e con la vegetazione delle rive, attraversavano a nuoto la corrente per andare a uccidere le vedette austriache. I «caimani» erano celebrati come esseri di leggenda, benché molti di coloro che si fregiavano di quel titolo, avessero fatto solo qualche bagno nelle acque fredde del Piave (Capitolo primo, p. 14)
 
==Bibliografia==
20 094

contributi