Apri il menu principale

Modifiche

wikilinks
 
==Citazioni di Vissarion Grigor'evič Belinskij==
*L'individuo con lui − [[Georg Wilhelm Friedrich Hegel|Hegel]] − non è un fine in se stesso, ma un mezzo per la momentanea espressione dell'universale, e in lui l'universale è un Moloch rispetto all'individuo... Ho ragioni personali importanti per scagliarmi contro Hegel perché sento che gli ero stato fedele nel riconciliarmi con la realtà russa... Il destino dell'individuo in quanto persona è più importante dei destini del mondo intero e della salute dell'imperatore cinese (cioè, l'hegeliana ''Allgemeinheit'')... Non voglio la [[felicità]], nemmeno gratuitamente se non mi sento tranquillo sul destino di tutti i miei fratelli... Che mi importa del fatto di essere sicuro che la ragione vincerà, che il futuro sarà radioso, se il destino mi ha condannato ad essere testimone del trionfo del caso, dell'irrazionale, della forza bruta?<ref>Da ''Polnoe Sobranie Sočinenii'', Mosca, 1956, XII, pp. 22-23; in Gino Piovesana, ''Storia del pensiero filosofico russo (998 - 1988)'', Edizioni Paoline, 1992, pp. 124 - 125. ISBN 88-215-2540-6</ref>
 
==Note==
Utente anonimo