Carlo Sgorlon: differenze tra le versioni

Annullata la modifica 767661 di 79.31.191.72 (discussione) fedeltà alla fonte
(→‎Incipit: Corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Annullata la modifica 767661 di 79.31.191.72 (discussione) fedeltà alla fonte)
==''L'armata dei fiumi perduti''==
===[[Incipit]]===
Dopo i fatti di luglio parve a Marta che ogni cosa stessefosse per cambiare e che la fine della guerra fossestesse ormai a portata di mano. Ogni giorno si chiedeva perché i nuovi governanti non si decidessero a firmare la pace, dal momento che non restava altro da fare, e proprio per questo il governo precedente era stato abbattuto. Ma l'accadere di ogni giorno è una cosa e la logica è un'altra, e raramente coincidono. Perciò Marta non riusciva neppure a trovar le parole per tranquillizzare la signora Esther, nella cui casa viveva da moltissimi anni.
 
===Citazioni===
*''Il povero [[soldato]] fu condannato a morte | lontan dalla consorte, vicino al colonnel..'' (p. 9)