Differenze tra le versioni di "Samuel Taylor Coleridge"

piccoli fix
m (→‎Citazioni di Samuel Taylor Coleridge: orfanizzo template:rif per cancellazione using AWB)
(piccoli fix)
[[Immagine:Samuel Taylor Coleridge.jpg|thumb|Samuel Taylor Coleridge]]
'''Samuel Taylor Coleridge''' (1772 – 1834), poeta, critico letterario e filosofo britannicoinglese.
 
==Citazioni di Samuel Taylor Coleridge==
*''Chi si vanta di aver conquistato | una moltitudine di amici non ne ha mai avuto uno''. (da ''Pondere non numero'')<ref name="multi">Citato in [[Guido Almansi]], ''Il filosofo portatile'', TEA, Milano, 1991.</ref>
*I difetti dei grandi autori non sono in genere che la loro grandezza portata all'eccesso. (da ''Miscellanies'')
*Il [[laudano]] mi diede quiete, non sonno; ma, credo, tu sai quanto sia divino quel riposo, che incanto, quale oasi di fontane e fiori e alberi nel cuore stesso di un deserto di sabbia! (da una lettera del 1798 a George H. Coleridge<ref>Citato in Andrew Weil e Winifred Rosen, ''Dal cioccolato alla morfina. Tutto quello che dovete sapere sulle sostanze che alterano la mente'', traduzione di Fabio Bernabei, Arcana, Roma, 2007, p. 107.</ref>)
*Il nano vede più lontano del gigante, quando ha le spalle del gigante su cui montare. (da ''The friend'')
*La più generale definizione della [[bellezza]] […] Molteplicità nell'Unità. (da ''On the Principles of Genial Criticism'')
 
===Citazioni===
*''Alla fine un [[Albatro]] passò per aria, e venne a | noi traverso la nebbia. Come se fosse stato | un'anima cristiana, lo salutammo nel nome di Dio''.
*''«Che Dio ti salvi, o Marinaro, dal demonio che | ti tormenta! — Perché mi guardi cosí, Che | cos'hai?» — «Con la mia balestra, io ammazzai l'Albatro!''
*''Il [[ghiaccio]] era qui, il ghiaccio era là, il ghiaccio | era tutto all'intorno: scricchiolava e muggiva, | ruggiva ed urlava. come i rumori che si odono | in una sincope''.
*''Oh, il [[sonno]]! esso è una cosa soave, amata da | un polo all'altro. Sia lodata la Vergine [[Maria]]! | Essa dal cielo mi mandò il dolce sonno che | penetrò nella mia anima''.
 
====Alessandro Ceni====
 
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
{{interprogetto|w|s=Autore:Samuel Taylor Coleridge|wikisource=Author:Samuel Taylor Coleridge|commons=Category:Samuel Taylor Coleridge}}
 
[[Categoria{{DEFAULTSORT:Poeti britannici|Coleridge, Samuel Taylor]]}}
[[Categoria:Critici letterari britannici|Coleridge, Samuel Taylor]]
[[Categoria:Filosofi britannici|Coleridge, Samuel Taylor]]
[[Categoria:Poeti britannici]]