Differenze tra le versioni di "Franco Califano"

sistemo
(sistemo)
*Giovani lo si è sempre, se lo si vuole. (dall'intervista a ''La storia siamo noi'', programma di Gianni Minoli, 2010)
*L'orgasmo dell'uomo deve essere il piacere della donna. (dall'intervista a ''Satyricon'' aprile 2001)
*Lo scopo di un incontro è soddisfare una donna. (da ''il cuore nel sesso'')
*...sono andato a letto cinque minuti più tardi degli altri, per avere cinque minuti in più da raccontare. (dall'intervista a ''La storia siamo noi'', programma di Gianni Minoli, marzo 2010)
*''Nella palude se sarva solo er coccodrillo.'' (da''Il cuore nel sesso'')
*"Qui urge l'istituzione di un ministero del sesso. Pure di una scuola, anzi più di una, dalle elementari all'università della scopata, la Sorcona!"(da ''Il cuore nel sesso'')
*''Cari amici, io mi sentirò vecchio solo 5 minuti prima di morire ma penso di essere in grado di raccontarvi alcuni trucchi del mestiere.'' (da ''Il cuore nel sesso'')
*La donna romana è un problema, ti scordi la libertà. La milanese è più facile... se bussi ti fa entrare, senza problemi. (dall'intervista a ''Niente di personale'', La7, 25 ottobre 2010)
*La romana è dura, è dura perché se la tira, senza motivo poi; la romana s'atteggia e nun se sà perché... mi ricordo sin da allora che la romana te chiede che macchina c'hai... vole sapè che macchina c'hai perché attraverso la macchina arriva alla tua posizione sociale.... c'hai li sordi? stai in bianco? (dall'intervista a ''Niente di personale'', La7, 25 ottobre 2010)
 
==''Il cuore nel sesso''==
*''Cari amici, io mi sentirò vecchio solo 5 minuti prima di morire ma penso di essere in grado di raccontarvi alcuni trucchi del mestiere.'' (da ''Il cuore nelp. sesso''6)
*''Nella palude se sarva solo er coccodrillo.'' (da''Il cuore nelp. sesso''27)
*"Qui urge l'istituzione di un ministero del sesso. Pure di una scuola, anzi più di una, dalle elementari all'università della scopata, la Sorcona!" (dap. ''Il cuore nel sesso''62)
*Confessare a una donna di essersi [[masturbazione|masturbati]] pensandola è uno dei complimenti più belli che esistono. (p. 82)
 
==Citazioni tratte da canzoni==
*''Core mio, core mio, la speranza nun costa niente | quanta gente c'ha tanti soldi e l'amore no | e stamo mejo noi che nun magniamo mai... | Core mio, core mio, la speranza nun costa niente | se potrebbe sta' pure mejo ma che voi fa' | per ora ce stai te, er resto ariverà...'' (da ''Semo gente de borgata'', dall'album '''N bastardo venuto dar sud'', 1972)
*''...e non c'è più un motivo serio, perché tu possa tornare da me o io da te, perché non basta vestirsi di bianco per farsi meno male in amore, ho la bocca bruciata per gridare il tuo nome, come chi ha bevuto il mare senza potersi dissetare, alcune cose di te sono state e rimangono parte di me, ma non riesco a darti tutto e ho la bocca bruciata, perché ripeto il tuo nome, come chi ha voluto il bene offrendo il cuore al sole per chiamarti amore...'' (da ''Pallide memorie'')
 
*''Un ricamo ner core sei te, un ricordo d'amore sei te, quattro gocce de pioggia dù raggi de sole sole sei te, occhi azzuri de mare sei te, na serata tranquilla sei te, na montagna de neve, un bocciolo de rosa sei te,'n' emozione improvvisa sei te, un vestito da sposa sei te, mille stelle impazzite, na notte de luna sei te, e na rondine a maggio sei te, e na foja d'autunno sei te, me ricordo de avette già detto che sei tutto te.. (da ''unUn ricamo ner core'')
 
*''...Mi vien da ridere se penso a te, vestita in bianco col bouquet, con l'altro uomo sull'altare già pensi a chi te lo fa fare... (da ''unaUna storia di più'')
 
*''Da quando son nato ne ho fatta di strada, in mezzo ai peccati e ai segreti degli uomini, un poco bambino, un vecchio poeta, mi sono perduto per cose più semplici, ne ho perso di sonno, quando andava di moda ne ho sciupati di soldi, coprendo di sabbia una vita inutile, ci ho riso sopra per non piangere, quello che è fatto è fatto... (da '' ieriIeri con la testa di oggi'')
*''...Mi vien da ridere se penso a te, vestita in bianco col bouquet, con l'altro uomo sull'altare già pensi a chi te lo fa fare... (da ''una storia di più'')
 
==Bibliografia==
*''Da quando son nato ne ho fatta di strada, in mezzo ai peccati e ai segreti degli uomini, un poco bambino, un vecchio poeta, mi sono perduto per cose più semplici, ne ho perso di sonno, quando andava di moda ne ho sciupati di soldi, coprendo di sabbia una vita inutile, ci ho riso sopra per non piangere, quello che è fatto è fatto... (da '' ieri con la testa di oggi'')
*Franco Califano, ''Cuore nel sesso. Libro sull'erotismo, il corteggiamento e l'amore scritto da uno «pratico»'', Castelvecchi, 2006. ISBN 8876151311
 
==Film==