Differenze tra le versioni di "Discussione:Hans Urs von Balthasar"

(Annullata la modifica 666956 di 87.6.211.231 (discussione) questa è solo una vecchia bozza)
Scusate, ma l'opinione di Rondoni su Balthasar ("Il più grande teologo di questo secolo") è talmente ovvia da essere ridicola. Ancora di più, nella sua genericità, se inserita fra citazioni di teologi e papi. Togliere, togliere.--[[Speciale:Contributi/87.6.211.231|87.6.211.231]] 23:16, 18 set 2014 (CEST)
:Non è ovvia, perché certamente non tutti pensano che Balthasar sia il "più grande teologo di questo secolo", quindi non c'è motivo di togliere la citazione dalla voce. Se la citazione dicesse "uno dei più grandi" sarebbe ovvia, ma "il più grande" rende la citazione non così ovvia. Del resto, concordo sul fatto che nella presentazione se ne può mettere una più originale, magari quella di de Lubac, che lo definisce: "l'uomo più colto del XX secolo". -- [[Utente:Spinoziano|Spinoziano]] ([[Discussioni utente:Spinoziano|msg]]) 15:24, 19 set 2014 (CEST)
::D'accordo su De Lubac, ha i titoli per definirlo così. Che von Balthasar sia il più grande teologo di questo secolo lo pensa la maggioranza degli studiosi cattolici e sono tutti più qualificati di Rondoni, che è un giornalista minore. Per questo motivo, attribuire quella frase a Rondoni è ridicolo. E' come scrivere: "Shakespeare, il più grande drammaturgo inglese. (Davide Rondoni)".
Utente anonimo