Differenze tra le versioni di "Björn Larsson"

m
ord. alfab.
m (ord. alfab.)
[[Immagine:Björn Larsson - Comédie du Livre 2010 - P1390808.jpg|thumb|Björn Larsson]]
'''Björn Larsson''' (1953 – vivente), scrittore svedese.
 
== ''La vera storia del pirata Long John Silver'' ==
=== [[Incipit]] ===
Siamo nel 1742. Ho vissuto a lungo. Questo non me lo può togliere nessuno. Tutti quelli che ho conosciuto sono morti. Alcuni li ho mandati io stesso all'altro mondo, se poi esiste. Ma perché dovrebbe? In ogni caso, spero con tutta l'anima che non esista, perché all'inferno ce li ritroverei tutti, Pew il cieco, Israel Hands, Billy Bones, quell'idiota di Morgan che osò passarmi il bollo nero, e gli altri, Flint compreso, che dio l'abbia in gloria, se un dio esiste. Mi accoglierebbero a braccia aperte, con salamelecchi e inchini, sostenendo che è tornato tutto come ai vecchi tempi. Ma intanto il terrore irradierebbe dai loro volti come un sole ardente sul mare in bonaccia. Terrore di cosa? chiedo io. Certo all'inferno non possono avere paura della morte. Che ve ne pare?
 
=== [[Explicit]] ===
Ti ho salvato la vita, lo ricorderai bene. Non ti chiedo, in cambio, di salvare la mia com'è raccontata in queste pagine. Ma ti chiedo di non porre fine alla sola esistenza che John Silver abbia mai avuto. Mettilo al sicuro. Un giorno, forse, qualcuno avrà bisogno di sapere che è davvero esistito e che, dopo tutto, era una specie di essere umano. In tal caso, non sarà vissuto invano, come tanti altri, che non sono serviti a nulla. Questo è il mio ultimo desiderio.
 
John Silver
 
==''L'occhio del male''==
=== [[Explicit]] ===
Georges non rispose. In Rue de Havre trovò un taxi. Diede all'autista l'indirizzo dell'ospedale e chiuse gli occhi. Tentò di dimenticare, anche solo per qualche secondo, tutte le immagini e i pensieri che gli vorticavano nella mente. Ma nella sua coscienza restava, incancellabile, una domanda: cosa dovevano fare i giusti contro i malvagi?
 
== ''La vera storia del pirata Long John Silver'' ==
=== [[Incipit]] ===
Siamo nel 1742. Ho vissuto a lungo. Questo non me lo può togliere nessuno. Tutti quelli che ho conosciuto sono morti. Alcuni li ho mandati io stesso all'altro mondo, se poi esiste. Ma perché dovrebbe? In ogni caso, spero con tutta l'anima che non esista, perché all'inferno ce li ritroverei tutti, Pew il cieco, Israel Hands, Billy Bones, quell'idiota di Morgan che osò passarmi il bollo nero, e gli altri, Flint compreso, che dio l'abbia in gloria, se un dio esiste. Mi accoglierebbero a braccia aperte, con salamelecchi e inchini, sostenendo che è tornato tutto come ai vecchi tempi. Ma intanto il terrore irradierebbe dai loro volti come un sole ardente sul mare in bonaccia. Terrore di cosa? chiedo io. Certo all'inferno non possono avere paura della morte. Che ve ne pare?
 
=== [[Explicit]] ===
Ti ho salvato la vita, lo ricorderai bene. Non ti chiedo, in cambio, di salvare la mia com'è raccontata in queste pagine. Ma ti chiedo di non porre fine alla sola esistenza che John Silver abbia mai avuto. Mettilo al sicuro. Un giorno, forse, qualcuno avrà bisogno di sapere che è davvero esistito e che, dopo tutto, era una specie di essere umano. In tal caso, non sarà vissuto invano, come tanti altri, che non sono serviti a nulla. Questo è il mio ultimo desiderio.<br />John Silver
 
== Bibliografia ==
* Björn Larsson, ''La vera storia del pirata Long John Silver'' (''Long John Silver'', 1995), traduzione di Katia De Marco, Iperborea, 1998. ISBN 8870910759
* Björn Larsson, ''L'occhio del male'' (''Det onda ögat''), traduzione di Laura Cangemi, Iperborea, 2002. ISBN 9788870911046
* Björn Larsson, ''La vera storia del pirata Long John Silver'' (''Long John Silver'', 1995), traduzione di Katia De Marco, Iperborea, 1998. ISBN 8870910759
 
==Altri progetti==
27 841

contributi