Differenze tra le versioni di "Marito"

348 byte aggiunti ,  8 anni fa
Lev Tolstoj
(Il marito latino ed altro)
(Lev Tolstoj)
Citazioni sul '''marito'''
 
*Conoscono le donne solo i mariti. Solo il marito le vede dietro le quinte. Per questo [[Gotthold Ephraim Lessing|Lessing]] affermava che tutti i mariti dicono: c'è solo una donna cattiva, e l'ho sposata io. Di fronte agli altri esse fingono così bene, che nessuno le vede come sono in realtà, in particolare finché sono giovani. ([[Lev Tolstoj]])
*Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; il marito infatti è il capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il Salvatore del suo corpo {{NDR|cioè di quello della Chiesa}}. E voi mariti, amate le vostre mogli, come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato sé stesso per lei […] Così anche i mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo, perché chi ama la propria moglie ama sé stesso. ([[Paolo di Tarso]])
*''Mariti? Eh, Dio! Si le cose, commare, | Se potessi quaggiù falle du' vorte, | Prima de dì cquer ''«padre sì» ''a l'artare | Me vorrebbe da mé ddamme la morte''. ([[Giuseppe Gioacchino Belli]])
*Marito. Uno che avendo pranzato, deve preoccuparsi di rigovernare. ([[Ambrose Bierce]])
*Non cercare di cambiare tuo marito: molti matrimoni falliscono per questo. Prima che si sia tolta il velo da sposa, la moglie già comincia a cambiare le abitudini del marito, i suoi pensieri, i suoi amici. Poi, dopo avergli fatto il lavaggio del cervello e trasformato completamente, si domanda cosa ne è stato dell'uomo di cui era affascinata. (''[[Il marito latino]]'')
*Oh, mio marito l'apprezzava, la mia [[bellezza]]. E come! Il guaio è che aprezzava anche quella di tutte le altre. ([[Allan Prior]])
*Quel che tiene legato il marito nella buona e nella cattiva sorte è la donna con la quale egli si diverte a stare insieme. ([[Jean Kerr]])