Vento: differenze tra le versioni

11 byte rimossi ,  10 anni fa
fix Qoelet
Nessun oggetto della modifica
(fix Qoelet)
*Arrivò di colpo dietro la siepe e la passò con un salto; nessuno l'aveva visto venire, nessuno lo vedeva, ed era da per tutto. Era giù basso sull'erba, che si piegava e si alzava in strisce d'un verde pallido quasi cenerino; più giù ancora, nella conca bruna dello stagno, che si apriva e si allargava. Era in alto, lungo i lini bianchi, appena lavati e messi sulla fune; più in alto ancora, tra i ciuffi degli alberi, tremanti in ogni foglia. ([[Giuseppe Fanciulli]])
*''C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole | anzi d'antico: io vivo altrove e sento | che sono intorno nate le viole || Sono nate nella selva del convento | dei cappuccini tra le morte [[foglia|foglie]] | che al ceppo delle querce agita il vento''. ([[Giovanni Pascoli]])
*Chi guarda ai venti non [[seme|semina]]. ([[Isacco di Ninive]])
*Ho visto tutte le cose che si fanno sotto il [[sole]] ed ecco tutto è [[vanità]] ed inseguire il vento. ([[Bibbia]], Quohelet o Ecclesiate)
*I grandi sono come quei [[mulino|mulini]] eretti sulle montagne, che non danno farina se non si dà loro del vento. ([[Filippo Pananti]])
*''Il vento con le sue lingue | lambisce le piante moribonde; | ne le soprastanti gronde | un piano sorbire si distingue.'' ([[Corrado Govoni]])
*''Il vento, il vento:'' veniva a lunghi solchi, la testa bassa da bufalo trasvolava, sopra Brands-Haide, sopra la strada transitata, ad altezza di collina sopra nessuna foglia: poi si gettò nello spiazzo, sprizzando ghiaia fino a noi; tuttavia rimanemmo saldi, le braccia scarne avviticciate, Lore, io, Grete. ([[Arno Schmidt]])
*''Il vento soffia a mezzogiorno, poi gira a tramontana; | gira e rigira | e sopra i suoi giri il vento ritorna.'' (''[[Qoelet]]'')
*''Il vento sparso luccica tra i fiumi | della pianura, il monte ride raro | illuminandosi, escono barlumi | dall'acqua, quale messaggio più chiaro? È tempo di levarsi su, di vivere | puramente''. ([[Mario Luzi]])
*''La [[donna]] è mobile qual [[piuma]] al vento, muta d'accento – e di [[pensiero]]. Sempre un amabile, leggiadro viso in [[pianto]] o in [[riso (ridere)|riso]], – è menzognero.'' (da ''[[Rigoletto]]'' di [[Giuseppe Verdi]])