Differenze tra le versioni di "Memento"

4 byte aggiunti ,  12 anni fa
m
Automa: sistemo automaticamente alcuni degli errori comuni...
m (Automa: Correzione automatica punteggiatura e spazi)
m (Automa: sistemo automaticamente alcuni degli errori comuni...)
==Dialoghi==
 
* '''Leonard''': Allora hai delle informazioni per me? <br /> '''Natalie''': L'hai letto sui tuoi appunti? <br /> '''Leonard''': Si. <br /> '''Natalie''': Deve essere difficile vivere quando devi cercare su dei foglietti quello che devi fare. Confondi la lista della lavanderia con quella della spesa e rischi di mangiare biancheria a colazione. E'È per questo che hai quegli assurdi tatuaggi. <br /> '''Leonard''': Si, è difficile. Quasi impossibile. Senti, mi dispiace ma non mi ricordo di te, non ti offendere. <br /> '''Natalie''': Ho le informazioni che volevi. Mi hai dato quel numero di targa e un amico ha rintracciato il proprietario. Indovina che nome è venuto fuori: John Edward Gamble, John G. <br /> '''Leonard''': Lo conosci? <br /> '''Natalie''': No. Ma dalla foto sulla patente mi sembra di averlo visto, forse l'avrò visto al locale, possibile. Qui dentro c'è la fotocopia della patente con foto e tutto il resto. Davvero lo vuoi trovare? <br /> '''Leonard''': Ti ho detto cosa ha fatto quest' uomo? <br /> '''Natalie''': Si. <br /> '''Leonard''': Allora perchè me lo chiedi? <br /> '''Natalie''': Anche se tu riuscissi a vendicarti non te lo ricorderesti. Non sapresti nemmeno di averlo fatto. <br /> '''Leonard''': Mia moglie merita vendetta. Che io lo sappia o no è indifferente. Il fatto che io dimentichi le cose non toglie niente al senso delle mie azioni. Il mondo continua ad esserci anche se chiudi gli occhi, no? Ad ogni modo, posso fare una foto per ricordarmelo, oppure... un altro assurdo tatuaggio.
 
* '''Natalie''': Qual è l'ultima cosa che ricordi?<br/>'''Leonard''': Mia moglie...<br/>'''Natalie''': Bello!<br/>'''Leonard'''... che moriva.
* '''Leonard''': {{NDR|Aprendo l'anta dell'armadio della sua stanza e trovandoci un uomo legato e pieno di lividi}} Chi ti ha fatto questo?<br/>'''Dodd''': Sei stato tu!
 
* '''Leonard''' ['''trovando Teddy nella sua macchina, gli mette le mani addosso''']: Chi cazzo sei?!? <br /> '''Teddy''': Teddy! Il tuo amico! <br /> '''Leonard''': Provalo! <br /> '''Teddy''': Sammy, ti ricordi di Sammy, mi hai parlato di Sammy! ['''Leonard lo lascia'''] Oh, Cristo. <br /> '''Leonard''': Che cazzo ci fai nella mia macchina?? <br /> '''Teddy''': Persa la memoria, perso il senso dell'umorismo, eh? Almeno lo sai perchè sei qui? <br /> '''Leonard''': Devo finire un lavoro. <br /> '''Teddy''': Lenny, cerca di ascoltarmi. Qui non hai più nessun lavoro da finire, credimi. Sei ancora qui per Natalie. <br /> '''Leonard''': Chi è Natalie? <br /> '''Teddy''': Idiota, come "chi è Natalie"?! Sei appena uscito da casa sua! ['''Leonard prende le sue foto'''] Oh, da' un'occhiata alle foto, perfetto. Vedrai che la trovi la sua. ['''sarcastico'''] Ohh, che bella foto artistica. Scrivici un appunto: non fi darti di lei. <br /> '''Leonard''': Ah si? E perchè? <br /> '''Teddy''': Perchè ormai ti conosce, ha visto questo vestito, ha visto questa macchina, e sta cominciando a pensare a come sfruttare la situazione a suo vantaggio. E'È già riuscita a portarti a casa sua. Oh, Cristo Santo, te ne devi andare. Ti do l'indirizzo di un albergo. Per fortuna ci sono io. Quella significa rogne. <br /> '''Leonard''': E perchè significa rogne? <br /> '''Teddy''': E'È roba di droga. ['''prende i distintivi del bar dove lavora Natalie'''] Ok, guarda questi, li vedi questi? Questo è il bar dove lei lavora. Il suo ragazzo è uno spacciatore; lei prende ordini da lui per gli abboccamenti, lui le scrive i messaggi sul retro di questi, e lei gli passa le risposte quando gli serve da bere. <br /> '''Leonard''': E io che centro? <br /> '''Teddy''': Perchè scoppierà il casino prima o poi, e lei userà te per proteggersi. <br /> '''Leonard''': Da chi? <br /> '''Teddy''': Da quelli che vogliono sapere cos'è successo al suo ragazzo, da chi vorrà saperlo da lei. Qualcuno deve pagare, Lenny. Qualcuno paga sempre, e lei farà in modo che sia tu. <br /> '''Leonard''': Ah si? Beh, forse potresti essere tu. E'È così? hai paura che mi metta contro di te? <br /> '''Teddy''': No. <br /> '''Leonard''': Perchè no? <br /> '''Teddy''': Perchè lei non sa chi sono. <br /> '''Leonard''': Perchè mi segui sempre? <br /> '''Teddy''': Forse ti voglio aiutare. Lei non sa niente della tua indagine, ok, Einstein? Allora scriviti questo: quando lei ti offrirà il suo aiuto lo farà solo per il suo interesse. Non ti sto mentendo. Prendi la mia penna e scrivi questa frase: "non ti fidare di lei". <br /> '''Leonard''': ...Ecco. Sei contento ora? <br /> '''Teddy''': Non lo sarò finchè non lascerai la città. <br /> '''Leonard''': Perchè? <br /> '''Teddy''': Secondo te quanto tempo ci vorrà prima che qualcuno cominci a fare domande? <br /> '''Leonard''': Quali domande? <br /> '''Teddy''': E'È semplice, le stesse che dovresti fare a te stesso... <br /> '''Leonard''': Quali?! <br /> '''Teddy''': Ad esempio, come hai avuto questa macchina? <br /> '''Leonard''': L'ho comprata. <br /> '''Teddy''': Con quali soldi? <br /> '''Leonard''': Quelli dell'assicurazione. Mia moglie aveva un'assicurazione sulla vita. <br /> '''Teddy''': Ohh, per consolarti hai annegato il tuo dolore da un rivenditore di Jaguar, vero? Non ci sei proprio, eh? Non sai nemmeno chi sei. <br /> '''Leonard''': Si, invece lo so. La mia non è amnesia. Mi ricordo tutto fino all'incidente. Sono Leonard Shelby, sono di San Francisco... <br /> '''Teddy''': Questo è quello che eri. Tu non sai chi sei adesso. Chi sei diventato dopo l'incidente. Te ne vai in giro giocando a fare il detective, ma non sai nemmeno quanto tempo fai successo. Spiegami una cosa: portavi vestiti firmati quando vendevi polizze? <br /> '''Leonard''': Io non vendevo polizze, facevo indagini. <br /> '''Teddy''': Giusto, facevi indagini. Forse dovresti cominciare a indagare un pò su te stesso. <br /> '''Leonard''' ['''sarcasrtico''']: Oh, grazie per il consiglio. <br /> '''Teddy''': Senti, fammi un favore, non tornare là dentro. Prova ad andare in questo albergo. ['''Teddy gli dà il distintivo del Discount Inn Hotel'''] E'È stato uno spasso, Lenny ['''Esce dalla macchina'''] <br /> '''Leonard'''['''guardando il retro delle foto di Natalie e Teddy''']: Non fidarti di lei. Non credere alle sue bugie. ['''cancella la scritta "non fidarti di lei" e prende il distintivo dell'Hotel'''] Fanculo, meglio stare da solo.
 
* '''Teddy''': Lenny, devi squagliartela. <br /> '''Leonard''': Perchè? <br /> '''Teddy''': Oh, cazzo, non vuoi capirlo, Lenny?! Non puoi più stare qui in città! <br /> '''Leonard''': Perchè no? <br /> '''Teddy''': Perchè quel poliziotto ti sta cercando. Ti serve una nuova identità, altri vestiti e una macchina diversa. Dai, mettiti questi. <br /> '''Leonard''': Aspetta, quale poliziotto? <br /> '''Teddy''': Quello cattivo. Quello che ti ha mandato al Discount Inn, ti telefona da un sacco di giorni per dirti delle stronzate e infila buste sotto la tua porta.. <br /> '''Leonard''': E tu come lo sai? <br /> '''Teddy''': Me l'ha detto lui. Lo trova spassoso, gli piace tormentarti. <br /> '''Leonard''': Tutte cazzate. <br /> '''Teddy''': No, è vero. Sa che il telefono non è il tuo forte e ti telefona apposta, e quando non rispondi lui ti scrive qualche stronzata per incuriosirti e così tu rispondi. Scrive stronzate tipo che il tuo John G è uno spacciatore: Jimmy Grentz. <br /> '''Leonard''': ...Chi è Jimmy Grentz? <br /> '''Teddy''': Leonard, Jimmy è lo spacciatore. Il poliziotto vuole sapere come funziona il suo giro, deve avere un piano e tu, non so come mai, ci sei dentro. <br /> '''Leonard''': A-ah, come mai lo conosci? <br /> '''Teddy''': Sono un confidente. Lui non è uno di qui, c'hanno fatto incontrare locali. Se viene a sapere che ti sto aiutando mi uccide. Dai, prendi questi vestiti, mettiteli, e cazzo, Leonard, vattene via da qui. Vattene dai. <br /> '''Leonard''' ['''andandosi a mettere i vestiti, prende la foto di Teddy e sul retro nota la scritta "non credere alle sue bugie"''']: Tu dici cazzate.
69 545

contributi