Differenze tra le versioni di "Jacob Burckhardt"

nessun oggetto della modifica
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici")
 
*La [[nazionalismo|nazione]] vuole soprattutto potere. Il modo di vita del piccolo Stato viene aborrito come condizione d'infamia. [...] Si vuole appartenere a qualcosa di grande e così si rivela chiaramente che il primo fine è la potenza e che la cultura è solo un fine secondario. Più in particolare, si vuol far valere verso l'esterno la volontà collettiva, a dispetto di altri popoli. (primi anni 1870; citato in Giardina, Sabbatucci, Vidotto, ''Storia 1650 – 1900'', Laterza)
*La religione è il legame principale dell'umana civiltà, in quanto solo essa è sufficiente custode di quelle condizioni morali che tengono unita la società (''Riflessioni sulla storia universale'' - pagg. 139)
 
==Altri progetti==
296

contributi