Differenze tra le versioni di "Valerij Alekseevič Legasov"

così nel testo
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
(così nel testo)
Etichetta: Ripristino manuale
 
*Si è verificato un incidente che veniva considerato poco probabile. Ed è per questo che occorrerà trarne lezioni sia tecniche, sia organizzative, sia psicologiche... Sono morti degli uomini, il danno materiale e morale è enorme. Eppure io sono convinto che l'energia atomica uscirà da questa prova più sicura... Sfortunatamente il costo degli errori è troppo alto.<ref name="noenergia">Citato in [https://archivio.unita.news/assets/main/1986/06/03/page_003.pdf ''Cittadini sovietici scrivono: no alla energia nucleare''], ''L'Unità'', 3 giugno 1986</ref>
*Si è verificata una tragedia il cui prezzo, lo ripeto, è stato pazzescamente alto e dolorosamente ingiusto, ma dobbiamo trarre comunque da ciò insegnamenti.<ref name="noenergia"/>
*Coloro che hanno scatenato una campagna antisovietica non hanno capito, o non hanno voluto capire, che gli insegnamenti di Černobyl'Chernobyl dovranno essere tratti anche laggiù, in Occidente.<ref name="noenergia"/>
*In Urss abbiamo cominciato troppo tardi ad addestrare il personale tecnico con i simulatori elettronici. Questi sono indispensabili per evitare incidenti e oggi il programma che li prevede è uno dei nostri principali obiettivi.<ref name="tuttocernobil">Citato in [http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,5/articleid,0994_01_1986_0199_0005_23329139/ ''«Diremo tutto su Černobil'Cernobil»''], ''La Stampa'', 26 agosto 1986</ref>
*Dico subito che l'incidente di Černobyl'Cernobyl non ha modificato in alcun modo il nostro atteggiamento verso l'energia atomica, anche se esso costituirà una seria lezione per lungo tempo, negli anni a venire. Certo esso, come l'incidente della centrale americana di Three Mile Island, ha influito grandemente sui programmi nucleari, sulle tecnologie di sicurezza delle centrali di tutto il mondo. Ma noi non intendiamo rinunciare all'energetica nucleare, naturalmente a condizione che il livello di sicurezza delle centrali atomiche sia molto alto.<ref name="erba">Citato in [https://archivio.unita.news/assets/main/1987/04/25/page_013.pdf ''Con l'erba ricresce la paura''], ''L'Unità'', 25 aprile 1987</ref>
*Per quanto possa apparire a prima vista paradossale, affermo con tutta responsabilità che il rischio di un incidente nel corso dell'utilizzazione di una centrale nucleare non è affatto superiore a quello di una qualsiasi altra impresa industriale.<ref name="erba"/>
*L'incidente non fermerà il futuro dell'energia atomica.<ref name="tuttocernobil"/>
*Una catastrofe simile a quella di Černobyl'Cernobil può colpire qualsiasi altra centrale.<ref>Citato in [http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,4/articleid,0964_01_1988_0230_0006_23983706/ ''Mosca vuol archiviare la sindrome Cernobil''], ''La Stampa'', 18 ottobre 1988</ref>
 
==Note==
22 246

contributi