Differenze tra le versioni di "Utente:Superchilum/Genova"

nessun oggetto della modifica
*AAVV
**AAVV, L'Italia descritta e dipinta con le sue isole, Tomo V, Stati del Re di Sardegna, Giuseppe Pomba & C editori, Torino, 1838 (Da lungi, la collina d'Albaro apparisce il facile dorso di un monte che spiccandosi da monti più alti si stenda a metter piede nel mare. Ma da presso la scorgete composta di più colli, che nei loro intervalli danno spazio a piacevolissime vallicelle. La costiera della collina di Albaro che risguarda sopra il mare, è quasi tutta teatrali rovine e scogli biancheggianti della spuma che vi fanno frangendosi l'onde.
**Alfonso el Sabio
***Alfonso el Sabio, ''Cantiga'' (CLXIX) (cfr. Levi, pp. 101-102) -> Alfonso X El Sabio, ''Cantigas'' (ok, c'è in "spagnolo": *''Dũa eigrej' antiga, de que sempr' acordar | s' yan, que ali fora da Reỹa sen par | dentro na Arreixaca, e yan y orar | genoeses, pisãos e outros de Cezilla.'' (26, vv. 13-16)) da Alfonso X el Sabio, ''Cantigas'', Ediciones Cátedra, Madrid, 1988, p. 207. ISBN 84-376-0786-8
*Alizeri
**Federico Alizeri, ''Relazione sui monumenti più meritevoli di cura in Genova e nella provincia''
**Benvenuto da Imola
***BENVENUTI IMOLENSIS, ''Comment. in Dantis Comoed.''; apud MURATORI, ''Antiq. Ital.'', vol. I, col. 1270, «le fornaie portavano scarpe di seta guarnite di perle e che persino la gente di umil condizione imitava quello sfoggio» -> ?
**Alfonso el Sabio
***Alfonso el Sabio, ''Cantiga'' (CLXIX) (cfr. Levi, pp. 101-102) -> Alfonso X El Sabio, ''Cantigas'' (ok, c'è in "spagnolo": *''Dũa eigrej' antiga, de que sempr' acordar | s' yan, que ali fora da Reỹa sen par | dentro na Arreixaca, e yan y orar | genoeses, pisãos e outros de Cezilla.'' (26, vv. 13-16))
**Beyerlinck
***Lawrence Beyerlinck -> check "Censura" a Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova, v. [[s:Palazzi di Genova/Imprimatur|Palazzi di Genova/Imprimatur]]