Giuseppe (patriarca): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
*La Provvidenza ride dei calcoli degli uomini e sa volgere in bene la loro cattiva volontà. Non solo Giuseppe è salvato, ma il delitto dei suoi fratelli diventa lo strumento del disegno di Dio: la venuta dei figli di Giacobbe in Egitto prepara la nascita del popolo eletto. Sempre la stessa prospettiva di salvezza («far vivere un popolo numeroso», {{NDR|[[Genesi|Gen]]}} 50,20) che attraversa tutto l'[[Antico Testamento|AT]] per sfociare allargandosi nel [[Nuovo Testamento|NT]]. È uno schema della redenzione, come più tardi l'esodo. (''[[La Bibbia di Gerusalemme]]'')
*''Non nacque un altro uomo come Giuseppe, | capo dei fratelli, sostegno del popolo; | perfino le sue ossa furono onorate.'' (''[[Siracide]]'')
*Per fede [[Giacobbe]], morente, benedisse ciascuno dei figli di Giuseppe e si prostrò, appoggiandosi all'estremità del bastone. Per fede Giuseppe, alla fine della vita, parlò dell'esodo dei figli d'Israele e diede disposizioni circa le proprie ossa. (''[[Lettera agli Ebrei]]'')
 
===''[[Genesi]]''===