Differenze tra le versioni di "Libro dei Proverbi"

nessun oggetto della modifica
*''La [[bilancia]] falsa è in abominio al Signore, | ma del peso esatto egli si compiace.'' (11, 1; 1974)
*''La giustizia degli uomini retti li salva, | nella [[cupidigia]] restano presi i perfidi.'' (11, 6; 1974)
*''Senza una direzione un popolo decade, | il successo sta nel buon numero di [[consigliere|consiglieri]].'' (11, 14; 1974)
*''Benefica se stesso l'uomo [[misericordia|misericordioso]], | il crudele invece tormenta la sua stessa carne.'' (11, 17; 1974)
*''Il giusto sfugge all'[[angoscia]], | al suo posto subentra l'empio.'' (11, 8; 1974)
*''Chi disprezza il suo [[prossimo]] è privo di senno, | l'uomo prudente invece tace.'' (11, 12; 1974)
*''Senza una direzione un popolo decade, | il successo sta nel buon numero di [[consigliere|consiglieri]].'' (11, 14; 1974)
*''Benefica se stesso l'uomo [[misericordia|misericordioso]], | il crudele invece tormenta la sua stessa carne.'' (11, 17; 1974)
*''Chi pratica la [[giustizia]] si procura la [[vita e morte|vita]], | chi segue il male va verso la [[vita e morte|morte]].'' (11, 19; 1974)
:''La [[clemenza]] predispone alla vita | e la frequenza del male alla morte.'' (1959)
:''Il giusto ha cura della vita delle sue bestiole, | ma le viscere degli empi sono crudeli.'' (1959)
*''Lo stolto giudica diritta la sua condotta, | il saggio, invece, ascolta il consiglio.'' (12, 15; 1974)
*''Il [[figlio]] saggio ascolta l'istruzione di suo padre, | ma il beffardo non ascolta rimproveri.'' (13, 1; 1994)
*''Il pigro brama, ma non c'è nulla per il suo [[appetito]]; | l'appetito dei diligenti sarà soddisfatto.'' (13, 4; 1974)
*''C'è chi fa il [[Ricchezza e povertà|ricco]] e non ha nulla; | c'è chi fa il povero e ha molti beni.'' (13, 7; 1974)
*''La ricchezza di un uomo serve come riscatto della sua vita, | ma il povero non ode mai minacce.'' (13, 8; 1994)
*''Chi risparmia il bastone odia suo figlio, | chi lo ama è pronto a correggerlo.'' (13, 24; 1974)
*''La sapienza di una [[massaia]] costruisce la casa, | la stoltezza la demolisce con le mani.'' (14, 1; 1974)
*''Senza buoi, niente grano, | l'abbondanza del raccolto sta nel vigore del [[toro]].'' (14, 4; 1974)
*''Il beffardo ricerca la sapienza ma invano, | la scienza è cosa facile per il prudente.'' (14, 6; 1974)
*''In ogni fatica c'è un vantaggio, | ma la [[loquacità]] produce solo miseria.'' (14, 23; 1974)
*''Corona dei saggi è la loro [[accortezza]], | corona degli stolti la loro stoltezza.'' (14, 24; 1974)
*''Un cuore tranquillo è la vita di tutto il corpo, | l'[[invidia]] è la carie delle ossa.'' (14, 30; 1974)
*''La giustizia fa onore a una nazione, | ma il [[peccato]] segna il declino dei [[popolo|popoli]].'' (14, 34; 1974)
*''Una [[risposta]] gentile calma la collera, | una parola pungente eccita l'[[ira]].'' (15, 1; 1974)
*''La sacra Bibbia'', traduzione di G. Bonaccorsi, G. Castoldi, G. Giovannozzi, G. Mezzacasa, F. Ramorino, G. Ricciotti, G. M. Zampini, Salani Editore, Firenze, 1959.
*''[http://www.vatican.va/archive/ITA0001/_INDEX.HTM La sacra Bibbia]'', edizione CEI, 1974.
*''[httphttps://www.comunitacristianalaparola.orgnet/bibbia/Bibbia_pdf/Nuova_Riveduta_1994testo.pdf Laphp?riferimento=proverbi&versioni[]=Nuova+Riveduta BibbiaProverbi]'', edizione Nuova Riveduta, 1994.
*''[http://www.lachiesa.it/bibbia/cei2008/index.htm La sacra Bibbia]'', edizione CEI, 2008.
*''La Bibbia'', Edizioni San Paolo, 2010. ISBN 978-88-215-6777-3