Differenze tra le versioni di "Moda"

189 byte aggiunti ,  1 anno fa
amplio.
(+1.)
(amplio.)
*Si rinunci per moda, per smania di [[novità]], per affettazione di scienza, si rinneghi l'arte nostra, il nostro istinto, quel nostro fare sicuro spontaneo naturale sensibile abbagliante di luce, è assurdo e stupido. ([[Giuseppe Verdi]])
*Tutti i [[vizio|vizi]], quando sono di moda, passano per [[virtù]]. ([[Molière]])
*Una moda è caduca, non perché sia arbitraria e capricciosa, sì perché rappresentava qualche cosa di fugace, ma non perciò meno vero ed esatto, dell'anima collettiva ch'essa è destinata a rappresentare nella sua continuità.<br>La donna, andando dal sarto a scegliersi un vestito, non veste sé, veste il proprio tempo. Anzi, tutt'insieme la donna col suo vestito, è ella stessa veste alla nudità del suo tempo. ([[Massimo Bontempelli]])
 
===[[Karl Lagerfeld]]===