Differenze tra le versioni di "Iosif Stalin"

*Posso dire di essermi inteso bene col maresciallo Stalin. È un uomo che unisce una determinazione impressionante e senza deviazioni a un gagliardo buon umore. Credo sia l'autentico rappresentante del cuore e dell'anima russa e che potremo andare molto d'accordo sia con lui sia con il popolo russo. ([[Franklin Delano Roosevelt]])
*Questa conferenza {{NDR|''Le concezioni Hegeliane'' tenuta da Kojève il 4 dicembre 1937 al Collège de Sociologie}} ci sconvolse, non solo per il vigore intellettuale di [[Alexandre Kojève|Kojève]], ma per le sue stesse conclusioni. Lei {{NDR|[[Lapouge]]}} ricorderà che [[Georg Wilhelm Friedrich Hegel|Hegel]] parla dell'uomo a cavallo che segna la fine della storia e della filosofia. Per Hegel, quell'uomo era [[Napoleone Bonaparte|Napoleone]]. Ebbene! Kojeve ci svelò quel giorno che Hegel, pur avendo avuto una giusta intuizione, si era sbagliato di un secolo: l'uomo della fine della storia non era Napoleone, ma Stalin. ([[Roger Caillois]])
*Ricordo la grande intelligenza, ma che uomo crudele! ([[Michele I di Romania]])
*Saluto il maresciallo Stalin, il grande campione, e sono fermamente convinto che il nostro trattato di 20 anni con la Russia si dimostrerà uno dei fattori più duraturi e stabili nel preservare la pace, il buon ordine e il progresso dell'Europa. ([[Winston Churchill]])
*Scomparso [[Lenin]] si è fatto sotto, ha dato la scalata, perché questo era il suo programma: se non andava avanti, sarebbe tornato definitivamente indietro. ([[Umberto Terracini]])
20 398

contributi