Ernesto Buonaiuti: differenze tra le versioni

m (+wikilink)
*Il carattere distintivo del modernismo fu la stessa indeterminatezza del suo programma. Esso non investì un punto particolare della disciplina ufficiale.<ref>Da ''Storia del cristianesimo'', III, p. 618</ref>
*Il [[Cristianesimo]] è l'unica democrazia possibile; perché in nessun'altra forma di vita religiosa, come in nessun'altra visione filosofica della vita, l'aggregato umano, il senso della solidarietà universale, la coscienza dell'unica famiglia del mondo hanno, come nel Cristianesimo, altrettanto rilievo e altrettanto inconsumabile peso.<ref>Da una lettera; citato in Giulio Andreotti, ''I quattro del Gesù'', Rizzoli, 1999, p. 24</ref>
*[...], lo [[spiritualismo]] è l'unica visione razionale del mondo che dia ragione dei fatti centrali della vita individuale ed associata. Ogni sistema che non sia una pseudofilosofica impugnazione delle leggi disciplinanti il pensiero, si può ricondurre, dialetticamente, allo spiritualismo.<ref>Da ''Apologia dello spiritualismo'', pp. 12-13.</ref>
 
==''Pellegrino di Roma''==
36 200

contributi