DuckTales (serie animata 2017): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
* '''Lenamelia''': Mi scusi, sono curiosa: com'è quel tè?<br>'''Paperone''' {{NDR|Paperone getta a terra il tè avvelenato, depresso}}: È finito. Come la mia vita.<br>'''Amelia''' {{NDR|Fra sé e sé}}: Allora non sta fingendo: è diventato davvero un rottame umano! Come osi farmi pena!? Sono quindici anni che sogni di eliminarti, ma non così!<br>'''Paperone''': Avanti, fila ora. Lasciami autocompatire in pace.<br>'''Lenamelia''': Basta, si svegli! Lei ha conquistato Testaquadra! Ha trovato la Corona Perduta dei Mongoli! È arrivato a sconfiggere oscure forze del male molto molto potenti! Non le serve la famiglia: lei è Paperon de' Paperoni! Agisca come tale!<br>'''Paperone''': È vero: sono Paperon de' Paperoni! Ho vissuto centinaia di avventure senza di loro. Io non ho proprio bisogno di nessuno!<br>'''Lenamelia''': Esatto, le stavano tutti intorno. L'hanno sfruttata, volevano indebolirla, trasformandola in un inerme altruista.<br>'''Paperone''': Tornerò quello di una volta. Un Paperone duro, motivato, folle, che se la cava da solo! Non ho bisogno di Paperopoli, della villa o del Deposito! Ricomincerò da zero! Non mi servono questi occhialetti, il cilindro di seta fatto a mano, queste ghette di raso e la vestaglia! Sì! Sì! Via tutto! Non ho bisogno di niente!<br>'''Lenamelia''': No! Non ha bisogno neanche del suo decino!<br>'''Paperone''': Ma che sciocchezza: al decino non rinuncio.<br>'''Lenamelia''': Ha detto che vuole ripartire da zero. Su, lo dia a me, ci penserò io a buttarlo via.<br>'''Paperone''': Mi chiedo, come mai, una ragazzina sia così interessata a mettere le mani sulla mia vecchia Numero Uno. Forse è meglio che tu vada. {{NDR|Lenamelia lo attacca}} Lena, ma che fai!? Sei impazzita!? [...] {{NDR|Lenamelia prende il decino proprio mentre avviene l'eclissi e Amelia si separa da Lena e torna alla sua forma originale}} Ehi, ma cos- Non è possibile.<br>'''Amelia''': ''Accresci il mio potere, buia eclissi. Libera la mia forma dagli abissi. Si desti la magia addormentata. La Regina delle Ombre è di nuovo tornata!'' {{NDR|[[Incantesimi dalle serie televisive|Incantesimo]]}} Sì! La magia! Il corpo! Ancora insieme! Ciao, Paperonuccio. Mi sei mancato. <br>'''Paperone''': Amelia la fattucchiera. Tu, miserabile progenie di una stirpe sciagurata! Come hai fatto a liberarti?<br>'''Amelia''': Chiedilo all'amica della nipotina della tua tata. Hai un'organizzazione famigliare confusa. <br>'''Lena''': Ti sei ripresa il tuo corpo, ora lasciaci in pace!<br>'''Paperone''': Sì! Sparisci, strega rapace!<br>'''Amelia''': Dai, ma sono appena arrivata.
*'''Tata {{NDR|Togliendo un dolce fatto da lei dal tavolo}}''': Oh, scusate tanto: non ho pensato che fosse il dessert preferito di Paperone. Non voglio ricordarvi di quell'individuo che ha causato la sparizione di vostra madre, anche se è stata una disgrazia e lui l'ha cercata per dieci lunghi anni tornando poi a casa distrutto e quasi in bancarotta.<br>'''Qua''': Quasi in bancarotta? Sul serio?<br>'''Tata''': È logico, ragazzi, che siate arrabbiati per la scomparsa della vostra mamma. E così avete pensato di allontanarvi anche da un altro componente della famiglia. Bella mossa. Molto sensata e razionale.<br>'''Quo''': Sì, hai centrato il punto.<br>'''Tata''': Già, abbandonate al loro destino Paperone e tutti gli altri vostri parenti e vedrete, che così, le cose si sistemeranno.<br>'''Jet''': No! Succederà tutto il contrario!<br>'''Tata''': Ma è giusto ricordare che Paperone si è chiuso in sé stesso quando è riaffiorato il problema della sparizione di Della. Una tragedia che allora gli segnò pesantemente la vita. Perché la famiglia, per lui, contava più di ogni altra cosa. E forse è ancora così. Ma io son solo la tata, che posso saperne?<br>'''Jet''': Oh, tanto! Lei sa tante cose!
*'''Paperone''': Ti abbiamo accolto in casa nostra e ne hai approfittato per liberare quell'orrendo mostro!<br>'''Lena''': È mia zia: mi ha costretto a farlo.<br>'''Paperone''': Umph... i parenti... esseri inutili. Mi hanno lasciato in balia di questa strega!<br>'''Lena''': La smetta! Amelia è solo qui perché lei ha mandato via i suoi. La mia è una famiglia tremenda, la sua, invece, è meravigliosa. Litigate, vi mettete nei guai, ma non importa perché, tra di voi, c'è affetto, ivi volete bene. Vorrei averla io, la sua famiglia.<br>'''Paperone''': Hai ragione, ragazzina. Dammi una mano a riprendermela e potrai farne parte anche tu! [...] E ora... {{NDR|Si accorge che Amelia li ha osservati per tutto il tempo}} Oh!<br>'''Amelia''': Vi stavo osservando pianificare un trionfale ritorno invano. Che tristezza... Dov'ero rimasta? Ah, sì. Vendetta! {{NDR|Lena ritorna alla sua forma originale, l'ombra di Amelia, e Paperone viene rinchiuso nella Numero Uno}}
*'''Quo''': Quindi tutto questo mirava sul farci tornare sui nostri passi? Fiato sprecato! A questo punto è troppo tardi. Domani partiamo con la nostra vera famiglia e fine! Vero, zio Paperino?<br>'''Paperino''': ...no. Dice bene, Tata: lo zio ha bisogno di noi e noi di lui. La divisione della famiglia è durata troppo. Basta discussioni. Facciamo pace.
*{{NDR|Vedendo Amelia chiamare a sé tutte le ombre e portandole al Deposito}}<br>'''Tata''': La strega Amelia!<br>'''Quo''': Come hai detto?<br>'''Gaia''': Amelia che ammalia. Una strega cattiva che nutre un misterioso odio verso il Clan de' Paperoni. Era la più grande nemica di Zio Paperone, scomparsa quindici anni fa, dopo aver lottato con lui sul Vesuvio.
334

contributi