DuckTales (serie animata 2017): differenze tra le versioni

correggo
(correggo)
 
===Episodio 4, ''Il compleanno di Mamma Bass''===
*'''Gaia''': Forse potrei badare alla mappa.<br>'''Quo''': Oh, a quella ci pensa Qui, grazie al vecchio Capitan Perso.<br>'''Qua''': Ehi! ''Signor'' Capitan Perso, per te.
*'''Lena''': Ma che cos'ha Mamma Bass contro di te?<br>'''Gaia''': Oh, niente: ha tentato di rapirmi e io l'ho intrappolata in una vasca piena di palline.
*'''Lena''': Ma che carini: ognuno che indossa un colore diverso. Ma, a parte quello, siete tutti e tre uguali?<br>'''Qui, Quo e Qua''': Ah, no. Siamo come fiocchi di neve. Ehi, ma che succede? È molto strano. Ok, state zitti. Perché stiamo facendo il coretto? La smettiamo? ARGH!
 
===Episodio 17, ''Dai dossier segreti dell'Agente 22!''===
*'''Paperone''': {{NDR|La cucina è tutta sottosopra}}<br>'''Paperone''': Ma qui c'è stato il finimondo!<br>'''Gaia''': Paperino avrà tentato di rifare un omlette?<br>'''Paperone''': Impossibile: non riesce ancora ad uscire dalla dispensa.
*'''Airone Nero''': Ho ottenuto la più potente arma biologica della storia! Quando la formula sarà completa, potrò dare vita ad un esercito di super-soldati che rimbalzeranno ai più alti livelli di corruzione!<br>'''Agente de' Paperoni''': Hai detto "rimbalzeranno"? [...] Sta fabbricando un siero rimbalzante? Il sorprendente potere delle [[I gummi|antiche creature]] è il rimbalzo?<br>'''Airone Nero''': Esatto! Già li vedo che rimbalzano qui e là e ognidove! Sì! Distruggendo a palla saltano!<ref>La frase fa riferimento sia alla sigla dei ''Gummi'' inglese che quella italiana.</ref>
*Che forza! Sono una mega palla di gomma letale! ('''Gaia''')
===Episodio 18, ''Chi è Robopap?''===
*Era in gamba, nobile e di metallo! È tutto quello che avrei sempre voluto più o meno essere! ('''Qui''')
*'''Fenton''': Un "eroe"? Io? Ma è...<br>'''Signora Cabrera''': {{NDR|Entrandoentrando in casa, mentre il figlio tenta di nascondere la tuta}}: Assurdo! Che giornata!<br>'''Fenton''': Mama! Ciao.<br>'''Signora Cabrera''': Uno squilibrato in un frigo ha distrutto la banca. [...] Che sta facendo, ora? Perdi tempo davanti al computer? Nessun vero lavoro, eh?<br>'''Fenton''': Ma io lavoro alle Imprese de' Paperoni. Alle dipendenze del miglior scienziato della città.<br>'''Signora Cabrera''': ...gratisGratis.<br>'''Fenton''': Sì, è un tirocinio gratuito, ma stanno accadendo grandi cose, mamma. Credimi.<br>'''Signora Cabrera''': Ti credo, ''Poihito'', solo che sta diventando molto più difficile tutto. Vuoi fare tante cose, sei pieno di buone intenzioni, ma non puoi fare tutto in una volta. Cosa vorresti fare, in questo momento?<br>'''Fenton''': Be', il dottor Pitagorico sta lavorando a...<br>'''Signora Cabrera''': Zitto, inizia ''Patos''!
*'''Fenton''': Ascolti, invece che queste prove di riflessi, non crede che potremmo fare di meglio?<br>'''Archimede''': Mi stai chiedendo la pausa pranzo?<br>'''Fenton''': Intendevo quante cose straordinarie può fare quest'armatura. [...]<br>'''Archimede''': Sei impazzito? Il nucleo processore è ancora instabile! Non può gestire azioni multiple! Il signor de' Paperoni mi taglierà i fondi se un'altra "ridicola invenzione" si rivelerà una follia.
*'''Mark Becchis''': Non ci crederai, ma ti ho cercato ovunque.<br>'''Robopap''': Lei si ricorda di me?<br>'''Becchis''': Un robo-papero da urlo che non si può fare a meno di notare? È un'esca squisita per Becchis. Dimmi che obbiettivi hai?<br>'''Robopap''': Be'... io...<br>'''Becchis''': ...hai tanto potenziale inutilizzato. Sono d'accordo con te. Con il mio aiuto, potresti essere utile a tutta Paperopoli.<br>'''Robopap''': A tutta Paperopoli?<br>'''Becchis''': Sì, e io adesso ho il denaro, le risorse e tutti i feedback positivi che ti servono. Tu adesso sei un cattivo esempio e io voglio fare di te un buon esempio. Un bambino balla, una tartaruga mangia un pancake. Capisci?<br>'''Robopap''': Ehm... non proprio.<br>'''Becchis''': Senti, io ti posso concedere l'accesso alla rete WaddlePhone. Immagina di poter rispondere a tutte le richieste d'aiuto della città. Sarai un eroe per tutti! Riesci ad immaginarlo, vero? Entra nella squadra Waddle. Il tuo destino ti attende.
*'''Waddlepap''': Che cosa ti serve?<br>'''Qui''': Mi serve che tu getti nella spazzatura quel foglio! {{NDR|sul foglio c'è scritto "La mia fiducia in te"}}<br>'''Waddlepap''': Scusa, non capisco. <br>'''Qui''': "Waddlepap"? Sul serio? Tu non sei un eroe! Sei un venduto. E adesso vattene e getta "la mia fiducia in te".
*'''Becchis''': Waddlepap, ma che succede? Vedo tante recensioni negative sulla app. [...]<br>'''Waddlepap''': Ho bisogno di controllo! Chi sta per morire prematuramente non ha il tempo di aprire una app!<br>'''Becchis''': Oh sì che ce l'ha: WaddlePhone è super veloce. Permettimi di...<br>'''Waddlepap''': Ugh! Me ne vado!<br>'''Becchis''': Bene. È solo che... tu appartieni a me! Quindi non fare l'ingrato: grazie a me il tuo nome vola di bocca in bocca. Pensandoci bene, tu non puoi essere più popolare di me. Quindi... {{NDR|la tuta espelle Fenton e si monta su Mark}}<br>'''Fenton''': No! Aspetti! Ma che... No!<br>'''Becchis/Waddlepap''': Non ti meriti l'armatura, ''chico''. Ammira Waddlepap 2.0!
*'''Fenton''': {{NDR|Il processore di WaddlePap sta per esplodere}}<br>'''Fenton''': Cancelli l'ordine! O esploderà!<br>'''Waddlepap''': Non posso! Ho troppa paura! Salvami, ''amigo''!<br>'''Fenton''': Io non sono suo "''amigo''". Non sono una mascotte! Né uno stagista! Né un congegno stavagante! Fanfaluca ciarlante! {{NDR|la tuta si monta su di Fenton}} Io sono Robopap!<br>'''Qui''': Ah, ah! Fiducia recuperata!
*'''Paperone''': Sai, io sto parecchio fuori. Non posso sempre occuparmi della città. Mi serve qualcuno che mi faccia ritrovare Paperopoli sana e salva al mio rientro. Archimede!<br>'''Archimede''': Il signor de' Paperone è rimasto colpito dalla ''mia'' armatura-eroe. Ed è convinto, nonostante sia palesemente evidente il contrario, tu sia quello giusto per testare il nuovo modello. L'armatura è autonoma e il nucleo processore sarà il tuo cervello. Procedi.<br>'''Fenton''': Fanfaluca ciarlante.<br>'''Paperone''': Bene, figliolo. Tu lavori per me adesso. Che nome dovrò scrivere sullo stipendio?<br>'''Fenton''': Potrà scrivere... Robopap!
 
*'''Gaia''': Che facevi nella stanza di Zio Paperone?<br>'''Lena''': E tu che ci facevi?<br>'''Gaia''': Oh, niente. Non volevo di certo raccogliere un campione della sua saliva.<br>'''Lena''': Se te lo dico mi prenderai per sciocca.<br>'''Gaia''': Perché?<br>'''Lena''': Be', come sai... il signor de' Paperoni è un personaggio unico e temo che tu mi abbia attaccato la tua ossessione.<br>'''Gaia''': Oh, no! Mi spiace! Ti sei presa la più incurabile delle malattie!
*'''Amelia''': Hai fatto un bel pasticcio!<br>'''Lena''': Io non mi sono proprio mossa.<br>'''Amelia''': Appunto sei stata lenta! E adesso il nostro nemico ci sta addosso!
*'''Lena''': Una cosa al volo: che cos'è "l'altro deposito"?<br>'''Gaia''': {{NDR|Gaia sussulta}} UH!?<br>'''Lena''': Oh, bene: lo conosci. Allora andiamo!<br>'''Gaia''': No, no, no, no, no: il primo deposito è per i soldi, l'altro deposito è per le brutte cose, quelle ad alto rischio. Paperone ci mette tutti gli oggetti più pericolosi per tenerli lontano dai ficcanaso. Perché vuoi andare proprio lì?<br>'''Lena''': Perché ho sentito dire a Paperone che avrebbe portato lì la Numero Uno.<br>'''Gaia''': E lui non se ne separa quasi mai! <br>'''Lena''': Allora andiamo a vedere, prima che lui se la riprenda.<br>'''Gaia''': Aspetta. Non lo so...<br>'''Lena''': Stai dicendo che nella casa in cui abiti c'è una stanza in cui non sei mai stata che contiene i segreti di Paperone e tu non vuoi andarci?
*'''Qui''': Che c'è? No. Niente. Io non ho fatto proprio niente, davvero.<br>'''Qua''': Ah no? E quello non è il tuo bigfoot?
*'''Qui''': Dobbiamo nasconderlo. Zio Paperone è a caccia di intrusi.<br>'''Qua''': E invece dobbiamo consegnarglielo. Zio Paperone in giro per casa potrebbe scoprire un paio di mie attività fantastiche ma un tantino subdole.<br>'''Qui''': Ti riferisci a quelle che noi già conosciamo?<br>'''Quo''': Certo, se zio Paperino scoprisse dove sono finitie le "donazioni" che ha fatto negli ultimi tre anni...<br>'''Qua''': Sono finite al Centro dei piccoli bisognosi "I ragazzi di Qua". Piccoli come me. Bisognosi come me. E quindi a me.
*{{NDR|Lena entra da sola nella camera blindata della Numero Uno}} Ehi, Lena? Fammi entrare. Senza volere, mi hai chiuso fuori. ('''Gaia''')
*Sì! Ci siamo! È scoccata l'ora! Avvicinati, sciocca ragazzina! Avvicinati! Che stai aspettando? Un invito ufficiale? ''Prendi la Numero Uno''! ('''Amelia''')
*'''Gaia''': {{NDR|Gaia entra nella camera, ma Amelia sta ormai tornando normale}}: Un momento, ma cosa succede lì? Ma quella non è...<br>'''Amelia''': Sì! Un presagio della tua sventura!
*{{NDR|Amelia, per fermare Gaia, l'ha trasformata in una bambola di pezza}}<br>'''Lena''': E adesso cosa vuoi fare?<br>'''Amelia''': Esattamente quello che hai fatto tu, fin'ora: usarla, manovrarla come una marionetta. Guarda lì. È divertente, sai? Te lo mostro in anteprima.<br>'''Gaia-bambola''': {{NDR|Muovendosimuovendosi come una marionetta}}: Paperone qui, Paperone là, tutto rosa, ciao, io sono Gioia...<br>'''Amelia''': ...o come si chiama.<br>'''Lena''': Lei si chiama Gaia.<br>'''Amelia''': E a chi importa? Certo non a te: tu l'hai semplicemente usata come un giocattolo. Allora, che c'è? Ti manca la tua amica? Le diapositive?<br>'''Gaia-bambola''': Sei forte, Amelia.<br>'''Amelia''': Grazie, bambola. Ah! E adesso pensiamo un po' a te. Oh, oh! Che bel momento! Avanti, dammi la moneta.<br>'''Lena''': No! Finché non ritrasformi Gaia, non ti do niente! <br>'''Amelia''': Scusa, forse non ho capito bene. Stai dando un ordine alla tua padrona? Perché non è così che parla una che vuole riprendersi la sua libertà. Ricominciamo da capo: ''DAMMI LA NUMERO UNO!''<br>'''Lena''': No! Non sono più il tuo burattino!<br>'''Amelia''': Le cose stanno così? Bene: per fortuna ho un ricambio! {{NDR|Lele aizza contro Gaia}}<br>'''Gaia-bambola''': Tu non sei mia amica! Sei una vigliacca! Una traditrice!<br>'''Lena''': Gaia, non sei tu che parli!<br>'''Gaia-bambola''': Ora so chi sei veramente: sei un mostro! Un mostro come tua zia! {{NDR|Inconsciamenteinconsciamente, Lena la polverizza con la magia}}<br>'''Amelia''': Ops. Si è dissolta.<br>'''Lena''': NOOONooo! {{NDR|Lena si sveglia fuori dalla camera e con Gaia (viva e vegeta) accanto}}<br>'''Gaia''': Lena, svegliati! Stai russando. <br>'''Lena''': Gaia! Dov'è la Numero Uno? Dove...<br>'''Gaia''': Non so, non ne ho idea. Non l'abbiamo trovata. L'Acchiappasogni, quello della lezione. È lui che ti ha provocata...<br>'''Lena''': ...un terribile incubo.<br>'''Gaia''': [...] Ho interpretato male le date [delle porte]. Questa è 1-8-77. A noi serve 1877. Andiamo!<br>'''Lena''': No! Io ho chiuso. Usciamo di qui, prima di finire un'altra volta nei guai.
*{{NDR|Qua (scoperto che il bigfoot sta fingendo di non essere intelligente) tenta di sbarazzarsi del bigfoot, ma viene scoperto da Paperone}}<br>'''Paperone''': Ah, ah! Un bigfoot! me lo sentivo che ci era capitato fra le zampe qualcosa di strano!<br>'''Qui''': No! Aspetta! È nostro amico. <br>'''Quo''': L'abbiamo chiamato Piedidolci, ma anche di animo è dolcissimo.<br>'''Qua''': L'abbiamo preso dal bosco e l'abbiamo portato qui, nei nostri cuori! Cercavamo di salvarlo ma, a suon di fatti, lui ha salvato noi. Sai come vanno queste cose, no? Forse lui è il nipote di qualcuno. E ora deve tornare a casa da suo zio.<br>'''Paperone''': Sniff... andate pure.<br>'''Qui''': Ci siamo incontrati perché avevi una spina nella zampa. E adesso...<br>'''Quo''': ...la spina è qui [nel cuore].<br>'''Qua''': {{NDR|Sussurrandosussurrando a Piedidolci}}: Ho vinto io. {{NDR|Schiaffeggiandoschiaffeggiando Piedidolci con tono disperato}} E adesso vattene! Torna nel tuo maestoso bosco! Lo faccio solo per il tuo bene! Va via! Vattene! Sparisci! Vattene! Vattene via! Sparisci! Addio, Piedidolci! Stari molto meglio all'aperto che nella nostra splendida villa!<br>'''Piedidolci''': {{NDR|Andandoseneandandosene}}: Odioso papero con quella brutta felpa...
*'''Paperone''': {{NDR|Trovandotrovando Gaia e Lena nell'Altro Deposito dopo aver preso la Numero Uno}}: Volete spiegarmi che cosa ci fate voi due qui dentro!?<br>'''Gaia''': {{NDR|Controllandocontrollando la targa della camera blindata da cui Paperone è uscito}}: Ma certo! La Numero Uno l'ha messa qui, nella stanza numero 1. Dah!<br>'''Paperone''': Nessuno controlla la prima stanza. Ma voi non dovreste essere qui a curiosare! L'Altro Deposito è troppo pericoloso.<br>'''Lena''': È colpa mia: volevo vedere la Numero Uno, ho sentito che l'avrebbe portata qui e...<br>'''Gaia''': Scusa, Zio Paperone.<br>'''Paperone''': Sai bene che se vuoi una cosa non devi far altro che chiedere. Devi essere sincera con me. E se ti fossi persa, ferita o divorata il drago?<br>'''Gaia''': Oh, mamma. C'è davvero un drago, qui dentro?
*'''Amelia''': Prendi la Numero Uno! Prendila immediatamente! Prendila!<br>'''Lena''': No! I parenti dovrebbero aiutarsi! Non ricattarsi!<br>'''Amelia''': Ti insulteranno e ti chiameranno "mostro"!<br>'''Lena''': Il mostro sei tu e io conosco il cacciatore che può abbatterti. Signor de' Paperoni, aspetti1 Devo dirle una cosa. Mia zia Ame- {{NDR|Amelia prende controllo di Lena}} Ame- ...me...<br>'''Lenamelia''': ...è molto arrabbiata perchè io non vi ho detto dove mi trovavo e quindi devo andare.<br>'''Paperone''': Beh, allora vieni. Ti accompagniamo dalla tua famiglia.<br>'''Amelia''': Accidenti, non sapevo di poter fare questo. Più si avvicina l'eclissi e più aumentano di miei poteri!<br>'''Lenamelia''': Me la prenderò da sola, la Numero Uno. Ehi, gente, dove tenete i coltelli affilati?
 
==Seconda stagione==
===Episodio 1, ''La pericolosa partita serale''===
*{{NDR|Paperone sta per afferrare un idolo dal piedistallo}}<br>'''Qua''': Avanti, prendilo!<br>'''Paperone''': L'idolo di Sibola non è un gingillo da afferrare senza fare tante cerimonie. La leggenda dice che...<br>'''Qua''': Bla, bla, bla, bla, bla, vogliamo finirla con gli "wow!" e passiamo all'"aspetta, che?", per favore? "Wow, una favolosa città nascosta! O un tesoro! Aspetta, che? Quella roba fantastica è pericolosa o maledetta o custodita da centauri? Aaaah! E Qua ci rimette quasi le piume." Procediamo? Tanto è così che va.<br>'''Paperone''': Qua, devi imparare che l'avventura è una compagna che è imprevedibile. Gli scenari pericolosi vanno sempre valutati da ogni punto di vista e non sono mai uguali.<br>'''Quo''': Wow. {{NDR|afferra la statua}}<br>'''Qua''': Uno.<br>'''Quo''': {{NDR|il piedistallo trema}}<br>'''Quo''': Aspetta, che? <br>'''Qua''': Due.<br>'''Paperone''': Sì, ma questo non significa che...<br>'''Qua''': {{NDR|il tempio trema}} Tre.
*Pensavo che la vita del cercatore di tesori fosse più tesori che ricerca. ('''Qua''')
*'''Paperone''': Se perdiamo, ti diseredo.<br>'''Paperino''': Sono nel testamento!?