Differenze tra le versioni di "Charles Bukowski"

Innanzitutto non sono per niente d'accordo che siano state annullate le mie modifiche. Io ho oltre 40 libri di Bukowski perciò ho tutto il diritto di modificare la pagina al meglio, del tipo Azione che è solo un racconto, perché deve essere considerato a parte quando fa parte di "Niente Canzoni D'Amore"? Chiedo GENTILMENTE che mi venga lasciata carta bianca. Comunque ho apportato modifiche a Factotum e aggiunto il traduttore di Post Office.
(Innanzitutto non sono per niente d'accordo che siano state annullate le mie modifiche. Io ho oltre 40 libri di Bukowski perciò ho tutto il diritto di modificare la pagina al meglio, del tipo Azione che è solo un racconto, perché deve essere considerato a parte quando fa parte di "Niente Canzoni D'Amore"? Chiedo GENTILMENTE che mi venga lasciata carta bianca. Comunque ho apportato modifiche a Factotum e aggiunto il traduttore di Post Office.)
 
===Citazioni===
*Ero il tipo d'uomo che viverifioriva con dila [[solitudine]]; senza solitudine eroera per me come un altro uomostare senza cibo o senz'senza acqua. Ogni giorno passato senza solitudine mi indeboliva. Non andavo orgoglioso della mia solitudine; ma ne ero dipendente. Il buio della stanza per me era come la luce del sole. (1999p. 32)
*«Mi sembri giù. Stai male?».<br />«La mia donna mi ha lasciato».<br />«Ne troverai un'altra e ti lascerà anche quella». (1996)
*«"Sei mai stato innamorato?»"<br />«"L'amore è per la gente vera»reale."<br />«"Tu sembri vero»reale."<br />«La"Non gentemi verapiace nonla migente piace»reale."<br />«"Non ti piace?»"<br />«"La odio»." (p. 49)
*Ogni uomo è un poeta.<ref>La citazione non appartiene a Bukowski, in quanto compare in lingua inglese (come «''Every man is a poet''») in opere antecedenti alla sua nascita.</ref> (1996)
*L'anima di un uomo ha le radici nel suo stomaco. Un uomo riusciva a scrivere molto meglio dopo essersi mangiato una costata di manzo e aver scolato una bottiglia di whiskey di quanto riusciva a produrre dopo aver mangiato una merendina da cinque centesimi. Il mito dell'artista morto di fame era una truffa. (p. 52)
*«Sei mai stato innamorato?»<br />«L'amore è per la gente vera».<br />«Tu sembri vero».<br />«La gente vera non mi piace».<br />«Non ti piace?»<br />«La odio».
*La mia anima strafogata sbronza-di -birra è più triste di tutti gli alberi di Natale morti del mondo. (p. 53)
*Ero il tipo che vive di [[solitudine]]; senza solitudine ero come un altro uomo senza cibo o senz'acqua. Ogni giorno passato senza solitudine mi indeboliva. (1999)
*Francamente, ero orripilato dalla vita, da ciò che un uomo era costretto a fare semplicemente per mangiare, dormire e procurarsi i vestiti per coprirsi. Quindi me ne stavo a letto e bevevo. Quando bevevi il mondo era sempre lì fuori, ma almeno in quel momento non ti prendeva per la gola. (p. 55)
*«La gente non ha bisogno di affetto. Quello di cui ha bisogno è il successo, in una forma o nell'altra. Magari successo in amore, ma non necessariamente.»<br />«La Bibbia dice, "Ama il prossimo tuo"»<br />«Potrebbe anche voler dire lascialo in pace. Vado a comprare un giornale» (1999)
*"Piccola" dissi, "sono un genio ma non lo sa nessuno all'infuori di me". Lei abbassò lo sguardo su di me. "Alzati da quel pavimento, rimbambito, e versami da bere". (p. 57)
*Per ogni [[Giovanna d'Arco]] c'è un [[Adolf Hitler|Hitler]] appollaiato dall'altra estremità dell'altalena. (1999)
*"Una donna è un lavoro a tempo pieno. Devi saper scegliere la tua professione."<br />"Suppongo che sia un prosciugamento emotivo."<br />"E fisico. Vogliono scopare notte e giorno."<br />"Prenditi una che ti piace scopare."<br />"Sì, ma se bevi e scommetti loro pensano che non le ami abbastanza."<br />"Prenditi una che ama bere, scommettere e scopare."<br />"E chi la vuole una così?" (p. 89)
*La vita mi faceva semplicemente orrore. Ero terrorizzato da quello che bisognava fare solo per mangiare dormire e mettersi addosso qualche straccio. Così restavo a letto a bere. Quando bevi il mondo è sempre lì fuori che ti aspetta ma per un po' almeno non ti prende alla gola.
*«La gente non ha bisogno di affettod'amore. Quello di cui haHa bisogno è ildi successo, in unaqualsiasi forma o nell'altra. MagariPotrebbe successoessere inanche amore, ma non necessariamente.»<br />«La Bibbia dice, "Amaama il prossimo tuo"»<br />«Potrebbe voler anche voler dire lascialo in pace. VadoEsco a comprareprendere un giornale» (1999p. 103)
*Come cazzo è possibile che ad un uomo piaccia essere svegliato alle 6.30 da una sveglia, scivolare fuori dal letto, vestirsi, mangiare a forza, cagare, pisciare, lavarsi i denti e pettinarsi, poi combattere contro il traffico per finire in un posto dove essenzialmente fai un sacco di soldi per qualcun altro e ti viene chiesto di essere grato per l'opportunità di farlo?
*Era vero che non avevo grandi ambizioni, ma doveva pur esserci un posto per gente senza ambizione, voglio dire, un posto migliore di quelli che mi capitavano di solito. Come cazzo poteva piacere a un uomo essere buttato giù dal letto alle sei e mezzo del mattino da una sveglia, scattare in piedi, vestirsi, ingurgitare cibo a forza, cagare, pisciare, lavarsi denti e capelli, e lottare nel traffico per correre in un posto dove essenzialmente faceva un sacco di soldi per qualcun altro e in più doveva anche essergli grato per l'opportunità che gli veniva offerta? (p. 109)
*"Piccola", dissi, "sono un genio ma nessuno lo sa all'infuori di me".
*Per ogni [[Giovanna d'Arco]] c'è un [[Adolf Hitler|Hitler]] appollaiato dall'altra estremità dell'altalena. La vecchia storia del bene e del male. (1999p. 111)
*Io continuavoContinuavo a ripetermiripetere chea nonme tuttestesso che le donne di questo mondo non erano tutte [[prostituzione|puttane]], solo le mie lo erano. (p. 121)
*La mia anima strafogata di birra è più triste di tutti gli alberi di Natale morti del mondo.
*Ora proprio come ogni bravo ragazzo americano ero cresciuto con il motto: ''prendi il cancro precocemente''. Così vai fin lì per prenderlo precocemente e loro ti fanno aspettare tre settimane per una visita. Questa è la differenza tra ciò che ci viene detto e lo stato delle cose. (p. 141)
*Era disperata e al tempo stesso era schizzinosa, in un certo senso, bella, ma non aveva abbastanza dalla sua per diventare quello che lei si immaginava di essere. (p. 150)
*Non mi piacevano le feste. Non sapevo ballare e la gente mi faceva paura, specialmente la gente alle feste. Cercavano di essere affascinanti, felici e brillanti e, sebbene sperassero di essere in gamba in questo, non lo erano. Erano proprio scarsi. Tentare di esserlo a tutti i costi peggiorava solo la situazione. (p. 163)
*"Mi sembri a terra. Stai bene?"<br />"Ho perso la mia donna."<br />"Ne avrai altre e perderai anche quelle."<br />"E dove se ne vanno tutte?" (P. 175)
 
==''Hollywood, Hollywood!''==