Differenze tra le versioni di "Massimo D'Alema"

 
*Quella che [[Antonio Gramsci|Gramsci]] definiva la grande ambizione [...] quella legata a un movimento collettivo, quando un uomo mette sé stesso al servizio di un progetto. [...] C'è anche ovviamente dentro l'elemento personale, ma è l'ambizione di fare qualcosa per un progetto collettivo, quindi anche per gli altri C'è una bellissima pagina di [[Max Weber]] dove lui spiega la diversa vocazione [...] dell'imprenditore e dell'uomo di stato, e spiega perché a suo giudizio un imprenditore non può diventare un uomo di stato di qualità. [...] Lui dice: l'imprenditore ricerca il profitto personale, questa è la sua missione; e nel raggiungimento del profitto personale egli realizza una missione sociale. [...] Ma l'uomo di stato deve cercare il benessere con la felicità o con il miglioramento degli altri, e in questo realizza la sua ambizione. Non è un discorso moralistico. [...] Sono due approcci radicalmente incompatibili.
*[[Gian Carlo Pajetta]] [...] mi disse una volta che bisognava imparare come fare i comizi [...] era un grandissimo oratore da comizi, pugnace, in grado di determinare passioni travolgenti nella folla. [...] E lui mi disse, il leader politico deve saper fare i comizi, deve essere capace di far propaganda; ma se è un ''buon'' politico non deve mai lasciarsi convincere dalla sua propaganda. [...] Deve esserne consapevole. Se invece si autoconvince della sua propaganda diventa pericoloso.
 
{{intestazione|Dall'intervista di Maria Francesco Bei, ''[https://www.lastampa.it/topnews/primo-piano/2019/10/11/news/massimo-d-alema-erdogan-sta-bombardando-i-nostri-valori-non-solo-i-curdi-1.37729418 Massimo D’Alema: “Erdogan sta bombardando i nostri valori, non solo i curdi”]'', ''Lastampa.it'', 11 ottobre 2019}}
*Erdogan sta bombardando i nostri valori, non solo i curdi. [...] È in gioco l’autorevolezza delle grandi democrazie e del mondo occidentale. E purtroppo non si può contare sugli americani, che sono nelle mani di una leadership il cui grado di credibilità ormai è vicino allo zero. Questo accresce la responsabilità degli europei.
*{{NDR|Sull'obbiettivo di Erdogan in Siria settentrionale}} Cancellare ciò che di più simile ai nostri valori esiste in quella parte del mondo.
*Il primo obiettivo di questa operazione "imperiale" è rompere l’unità di questa grande area geografica e spingere i curdi, attraverso una pulizia etnica, ad abbandonare la loro terra.
 
==Citazioni su Massimo D'Alema==
15 020

contributi