Differenze tra le versioni di "Ultime parole da Oz"

 
*Non lo so, ma sta attento. ('''Paul Markstrom''')
::{{spiegazione|Per controllare meglio il traffico di droga, Schibetta fa accordi col nuovo capo dei neri, Paul Markstrom, rivelandogli il canale con cui fa entrare la merce ad Oz: tuttavia, presto il canale viene scoperto dagli A.C. Schibetta capisce quindi che tra i suoi nuovi collaboratori vi è un infiltrato: furibondo, ordina subito a Markstrom di trovare l'infiltrato. Tuttavia, appena il nero se ne va il mafioso ferma il suo braccio destro, Simon Adebisi, e gli rivela che sospetta proprio di Markstrom, suggerendogli di sbarazzarsene per prendere il suo posto: così, Adebisi porta Markstrom in palestra e, con l'aiuto del fido Kenny Wangler, lo impicca ad un canestro, simulandone il suicidio. Come il direttore Glynn rivelerà al gestore del braccio McManus, il nero era effettivamente un infiltrato della DEA.}}
 
*Le sto dicendo la verità, McManus! ('''James Monroe Madison/Huseni Mershah''')
::{{spiegazione|In completo contrasto con le sue idee pacifiche, Huseni Mershah non chiama aiuto quando Said, sofferente di cuore, ha un attacco cardiaco: in questo modo spera di prendere il suo posto, ma Said riesce a riprendersi in infermeria e, una volta tornato, lo caccia brutalmente dal gruppo dei mussulmani. Furente, Mershah rivela a McManus che Said e i suoi sono armati fino ai denti e pronti alla rivolta, convincendolo a fare una perquisizione generale del braccio: paradossalmente, i mussulmani sono tra i pochi a risultare puliti dopo la perquisizione. Furenti, tutti i detenuti cacciano a sputi Mershah quando viene trasferito in custodia cautelare: rimasto solo e depresso, Mershah si taglia le vene in cella.}}
 
* Solo una:... ('''Donald Groves''')
 
*Miguelito... Miguelito... ('''Ricardo Alvarez''')
::{{spiegazione|Ricardo Alvarez, nonno del capo dei latinos Miguel che si trova a scontare l'ergastolo in isolamento, si ammala gravemente di Alzhaimer: mentre padre Ray Mukada, suor Peter Marie e la dottoressa Nathan si battono per farlo uscire, Miguel resta vicino al nonno malato, che presto muore.}}
 
*Aiutatemi... Aiutatemi... ('''Eugene Dobbins''')
::{{spiegazione|A causa di alcuniuna rissa tra due detenuti, nel Paradiso scoppia una feroce rivolta e i detenuti prendono il potere, ma: durante gli scontri però il violoncellista Eugene Dobbins, divenuto amico e protetto di Augustus Hill, viene pugnalato da un detenuto. Hill allora convince l'ex cestista Jackson Vahue, che aveva maltrattato il violoncellista in precedenza, ad uscire dal braccio e portarlo in infermeria: nonostante gli sforzi di Vahue però il povero Dobbins muore in infermeria pochi giorni dopo lo scoppio della rivolta.}}
 
*Che cazzo... ('''Carlos Rodrigo''')
::{{spiegazione|La sera del giorno della rivolta, i detenuti si preparano all'imminente assalto da parte delle forze speciali: il leader degli ariani Scott Ross decide allora di mettere in prima linea gli ostaggi, tra cui McManus, in modo che gli agenti, una volta sparsi i fumogeni, colpiscano loro per primi. Presto le forze speciali irrompono, sparando vari colpi sia sui detenuti che, sfortunatamente, gli ostaggi: il braccio destro di Alvarez, Carlos Rodrigo, si scopre per controllare le loro mosse ma viene centrato da un colpo vagante alla testa.}}
 
===Seconda Stagione===