Apri il menu principale

Citazioni sulla setta e il settarismo.

  • Gli spiriti settari di qualunque colore più nocquero che giovarono al fine cui miravano, ed al miglior indirizzo dei consorzi civili; e se scusabili in tempi in cui il cómpito della vita pubblica era ridotto pressoché a nulla, aveano però il difetto d'imporre la volontà dei pochi a quella dei più, e di dare ai governi un pretesto di non fare quel che avrebbero dovuto. (Enrico Poggi)
  • L'accettazione fideistica di una dottrina settaria è un elemento che tra i seguaci meno intelligenti di questa o quella fazione totalizzante emerge sempre chiaramente. (Robert Conquest)
  • Le sette, se talfiata[1] valgono a scalzare i governi ed a preparare dalla lunga le sedizioni, non valgono mai ad aiutare efficacemente le fazioni di guerra. Anzi perché di mezzo ai generosi ed ai forti vi si trovano molti che hanno fastidio della fatica, temerità di lingua, fiacchezza di animo avviene di leggeri[2] che sia ingannato dalla speranza chiunque faccia troppo assegnamento sull'aiuto che promettono. (Luigi Carlo Farini)
  • Oggi la complessità quotidiana trova rifugio nel settarismo. (Andrea Riccardi)
  • Un uomo civile e soprattutto giudice deve rifuggire dal bieco settarismo, deve fare ogni sforzo per tenere sotto controllo le sue preferenze ideologiche e cercare di essere intellettualmente onesto. (Paolo Sylos Labini)

NoteModifica

  1. talvolta
  2. facilmente

Altri progettiModifica