Sebastiano Carta

pittore e poeta italiano

Sebastiano Carta (1913 – 1973), pittore italiano.

  • I miei temi cercano di narrare, o meglio di evocare, immagini di una realtà dove i nostri sentimenti siano trattati come minerali, dove le molecole possano persino dimostrarsi ciniche e spietate.[1]
  • Il destino di artista è quello, forse dell'artista di strada. Tracciare un segno per terra, prendere una moneta, suscitare una emozione. E poi alzarsi per andare via, aspettando che la pioggia dilavi il nostro sogno.[2]
  • Noi siamo perversi o illusi incantati o deserti. Sono solo, dipingere è un togliersi di mezzo.[1]

NoteModifica

  1. a b Citato in Pensieri sull'arte.
  2. Citato in La fiera letteraria.

BibliografiaModifica

  • E. Pagano, N. D'Alessandro, Sebastiano Carta, Pensieri sull'arte, catalogo per la mostra Retrospettiva, Bagheria, 1979.

Altri progettiModifica