Sant'Orsola

martire cristiana

Sant'Orsola, vissuta probabilmente nel IV secolo, anche se la leggenda la colloca nel V secolo.

Benozzo Gozzoli, Sant'Orsola con due angeli

Citazioni su sant'OrsolaModifica

Jacopo da VarazzeModifica

  • Ci fu in Bretagna un re cristianissimo di nome Noto o Mauro, che aveva una figlia di nome Orsola. Orsola brillava per il suo onesto contegno, per la sua sapienza e per la sua bellezza: la sua fama era ormai giunta in ogni luogo. Il re d'Inghilterra era molto prepotente e aveva soggiogato molti popoli; sentita la fama di Orsola, andava dichiarando che la sua felicità sarebbe stata completa se la vergine Orsola fosse andata in moglie al suo figlio unigenito. Anche il ragazzo bruciava dalla voglia. Furono mandati molti messaggeri al padre della ragazza, con grandi promesse, aggiungendo però molte minacce se fossero tornati a mani vuote.
  • [Sulla richiesta del re d'Inghilterra, un pagano, al re di Bretagna, un cristiano, di dare la figlia Orsola in sposa al proprio figlio] Il re [di Bretagna] prese a essere in ansia, sia perché gli pareva ingiusto che una vergine segnata dalla fede in Cristo fosse data a un adoratore di idoli, sia perché sapeva che sapeva bene che Orsola non voleva in nessun modo; però aveva anche molto paura della furia del padre del ragazzo. Orsola tuttavia, ispirata dal cielo, persuase il padre ad acconsentire a quanto chiedeva quel re, a condizione che il re le desse altre dieci vergini sceltissime per esserle in compagnia e consolazione, assegnando mille vergini a lei e a ciascuna delle altre. Poi che preparasse le navi per mandarle. Chiese poi anche tre anni per la dedicazione della sua verginità, e che nel frattempo quel giovane fosse per tre anni istruito nella fede: fu una decisione molto saggia, poiché avrebbe potuto o distoglierlo dal suo proposito con la difficoltà della condizione posta, o almeno approfittare dell'occasione per consacrare a Dio tutte le vergini di cui si è detto.
  • [Sul martirio di Sant'Orsola e delle undicimila vergini da lei convertite alla fede cristiana] Tutte le vergini, accompagnate dai vescovi, si misero sulla strada del ritorno in direzione di Colonia, ma la trovarono già assediata dagli Unni. Quando i barbari le videro si gettarono urlando contro di loro, e si scatenarono come lupi fra gli agnelli, uccidendo tutta quella moltitudine. Quando, massacrate le altre, giunsero a sant'Orsola, il capo degli Unni, vista la sua bellezza, rimase pieno di stupore, e cercando di consolarla della strage delle altre vergini, le promise che l'avrebbe sposata. Orsola però rifiutò, e il capo unno, vistosi disprezzato, le scagliò contro una freccia, che la trapassò uccidendola. Così portò a coronamento il suo martirio.

Altri progettiModifica