Apri il menu principale
Roy Emerson nel 1969

Roy Emerson (1936 – vivente), ex-tennista australiano.

Indice

Citazioni di Roy EmersonModifica

  • [Su Lleyton Hewitt] Gioca ogni punto come se fosse la Seconda Guerra Mondiale.[1]
  • [Nel 2000 dopo essere stato sorpassato nella classifica del numero di tornei dello Slam vinti in carriera] Sampras è il GOAT e mi devo solo complimentare con lui perché i tornei sono un po' più consistenti di questi tempi.[2]
  • [Nel 1984] Volete sapere cos'è successo nel tennis negli ultimi 20 anni? Beh, io ho firmato il mio primo contratto da professionista per 75,000 dollari e per giocare circa 360 giorni all'anno. L'altro giorno Jimmy Connors ha giocato un'esibizione e ha guadagnato 75,000 dollari in due ore e mezza.[2]

Citazioni su Roy EmersonModifica

  • I 12 titoli di Sampras (6 Wimbledon, 4 US Open e 2 Open d' Australia) valgono certamente di più di quelli di Emerson, perché l'australiano li ha collezionati in un periodo in cui quasi tutti i migliori giocatori erano passati al professionismo, perché a quel tempo si giocavano tre prove dello Slam su quattro sull' erba (faceva eccezione il Roland Garros) e perché ben 6 successi su 12 sono stati ottenuti in Australia, torneo che allora aveva la partecipazione più debole. (Roberto Lombardi)
  • Roy Emerson non avrebbe mai potuto vincere 12 tornei dello Slam, un numero che fino a poco tempo fa gli ha consentito di figurare al primo posto tra i vincitori dei grandi tornei, se non avesse fortuna di essere il primo tennista «dilettante» quando, nel 1968, è nato il tennis Open. (Rino Tommasi)
  • Roy in campo era instancabile, sempre in perfetta forma e pronto alla gara. (Andre Agassi)
  • Senza voler togliere nulla al valore dei titoli di Emerson, è interessante notare come in cinque occasioni abbia battuto in finale il suo compagno di doppio, Fred Stolle. (Rino Tommasi)

NoteModifica

  1. Citato in Piero Pardini, Citazioni a bordo campo, Ubitennis.com, agosto 2008.
  2. a b Citato in Enos Mantoani, In odor di GOAT: Roy Emerson, Ubitennis.com, 23 luglio 2012.

Altri progettiModifica