Ronin (fumetto)

Fumetto

Ronin

Fumetto

Immagine Simple Comic.png
Titolo originale

Ronin

Lingua originale inglese
Paese USA
Autore Frank Miller
Editore DC Comics
Pubblicazione 1983-1984
Pubblicazione italiana 2005

Ronin, fumetto statunitense di Frank Miller, pubblicato dalla DC Comics in sei uscite tra il 1983 ed il 1984.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Libro unoModifica

  • Vivo per il giorno in cui potrò morire al vostro servizio, mio signore.[1] (Ronin)
  • Ozaki: Torniamo al castello. Tutte queste parole mi hanno messo setee. Tu bevi?
    Ronin: No.
    Ozaki: Devo insegnartelo... per ripagarti per avermi salvao la vita, poco fa.
    Ronin: Servire il proprio signore è ricompensa in sè. Se fossi stato ucciso, sarei risolto sette volte per difendere la vostra...
    Ozaki: Oh, silenzio. [2]
  • Vi ho abbandonato Ozaki Hakushaku. E così siete morto. Immensa è la mia vergogna. E semplice è la mi scelta: vagare per la terra, senza onore, senza padrone... un ronin... o pregare gli dei che mi concedano il perdono... offrendo in cambio la mia vita. [3] (Ronin)
  • Come potete vedere, Billy ha una sventurata malattia genetica. In un periodo meno civile, lo avremmo definito uno scherzo di natura. Ma per quanto privo di arti, ha mosso quelle braccia meccaniche... con un comando mentale. [4] (Mr. Learnid)

Libro seiModifica

  • È Virgo che mi comanda, Casey... non sono io... Per essere un computer... ha un terribile senso dell'umorismo. Mi chiedevo... perché volesse tutto questo. E me lo ha spiegato... me lo ha fatto vedere... I biocircuiti sono vivi. Ma non abbastanza... per lei. Non abbastanza... come i vegetali... non possono muoversi... o pensare. C'è qualcosa nella mente di Billy... il suo potere... che ha insegnato a Virgo... ad animare la materia. Ha dovuto attivare il potere latente di Billy... ma lo ha tenuto sotto controllo... Da qui è nata la fantasia del ronin. L'ha provocata le... ha manipolato Billy... E così... così, gratificandolo... con un potere violento... e con te... ha liberato i suoi poteri... ma lo ha tenuto intrappolato nelle sue fantasie... tenendo sotto controllo i suoi poteri... Quello che ha imparato... lo ha applicato ai suoi robot... e... e a me. Virgo vuole che i biocircuiti siano la nuova forma di vita dominante sulla Terra, Casey. Sembra... un'assurdità. Con quello che sta imparando da Billy... sulle funzioni elevate del cervello... sui poteri psi... psionici... sta mettendo il suo piano in pratica. Non c'è più speranza, Casey. Ha vinto. [5] (Peter)

Citazioni su RoninModifica

  • È una storia d'amore gotica e fantascientifica, un incubo urbano, una supereroistica tragedia di un samurai. (Frank Miller)
  • La via del samurai è la morte. La via del ronin è il disonore. La via di Frank Miller è il segno e la parola. Unite insieme in un solo colpo di spada. (Roberto Recchioni)

NoteModifica

  1. In una differente traduzione: «Lo scopo della mia vita è morire per voi, mio signore.» (Elisabetta Vori, Magic Press, 2005)
  2. In una differente traduzione:
    «Ozaki: Torniamo al castello ragazzo. Tu bevi?
    Ronin: No.
    Ozaki: Devo insegnartelo... Come ricompensa per avermi salvato la vita.
    Ronin: Servire il mio signore è l'unica ricompensa. Venissi ucciso, risorgerei sette volte dalla tomba per difendere...
    Ozaki: Ma falla finita!»
    (Elisabetta Vori, Magic Press, 2005)
  3. In una differente traduzione: «Vi ho deluso nobile Ozaki, condannandovi alla morte. Grande è la vergogna. Semplice è la mia scelta... Posso vagare senza onore e senza padrone... come un ronin... o chiedere perdono a tutti gli dei... e offrire la mia vita in pegno.» (Elisabetta Vori, Magic Press, 2005)
  4. In una differente traduzione: «Billy, come vedete, è il frutto di uno sfortunato errore genetico. In tempi meno civili lo avrebbero definito un mostro. Ma anche senza arti può muovere quelle enormi strutture meccaniche... grazie a comandi mentali.» (Elisabetta Vori, Magic Press, 2005)
  5. In una differente traduzione: «È lei [Virgo] che ha il controllo, Casey. Non io. Per essere un computer, ha uno strano senso dell'umorismo. Mi chiedevo... perché voleva che succedesse tutto ciò. E lei me l'ha detto. Me l'ha fatto vedere... I biocircuiti sono vivi, in un certo senso. Ma non abbastanza... per lei. Non abbastanza... come le piante... non si possono muovere... o pensare. Qualcosa nella mente di Billy... il suo potere... le insegna... insegna... ad animarli. Doveva attivare i poteri latenti di Billy... ma tenerli sotto controllo... per questo ha suscitato la fantasia del ronin. L'ha fatta sviluppare lei, manipolandolo... e così... manipolandolo e gratificandolo... con un senso di violento potere... e con te... ha scatenato le sue facoltà... ma lo ha intrappolato nella fantasia... per tenerlo sotto controllo. Quello che ha imparato lo ha applicato ai suoi robot... e... e a me. Vuole fare dei biocircuiti la nuova forma di vita dominante sul pianeta, Casey. Sembra ridicolo, ma... con quello che impara da Billy... sulle funzioni più alte del cervello... funzioni... psioniche... ci sta riuscendo. Temo che non ci sia più speranza, Casey. Ha vinto.» (Elisabetta Vori, Magic Press, 2005)

BibliografiaModifica

  • Frank Miller e Lynn Varley, Ronin, nn. 1-6, DC Comics, (1983-84); edizione italiana su Absolute DC – Ronin. Edizione Assoluta, traduzione di Leonardo Rizzi, Lion Comics, settembre 2014.
  • Frank Miller e Lynn Varley, Ronin, nn. 1-6, DC Comics, (1983-84); edizione italiana su Ronin, traduzione di Elisabetta Vori, ed. Magic Press, 2005.

Altri progettiModifica