Robert Smythe Hichens

giornalista e scrittore inglese

Robert Smythe Hichens (1864 – 1950), scrittore britannico.

Incipit di Come il professor Guildea trovò l'amoreModifica

La gente ottusa spesso si chiedeva come fosse possibile che Padre Murchinson e il professor Frederic Guildea potessero essere amici intimi. L'uno era tutto fede, l'altro tutto scetticismo. La fede del Padre si basava sull'amore. Egli contemplava il mondo con una tenerezza quasi infantile coperto da quella sua lunga tonaca nera, e sembrava che i suoi occhi azzurri, miti, eppure assolutamente impavidi, osservassero sempre quanto di buono c'è nel mondo e si rallegrassero per quello che vedevano. Il professore, d'altro canto, aveva una faccia affilata e portava un'aggressiva barbetta a punta.

BibliografiaModifica

  • Robert Hichens, Come il professor Guildea trovò l'amore, traduzione di Laura Pignatti, in "Il colore del male. I capolavori dei maestri dell'horror", a cura di David G. Hartwell, Armenia Editore, 1989. ISBN 8834404068

Altri progettiModifica