Raimondo di Sangro

esoterista, inventore e anatomista italiano
Raimondo di Sangro

Raimondo di Sangro, VII principe di Sansevero (1710 – 1771), esoterista, inventore, anatomista, militare, alchimista, massone, letterato e accademico italiano.

Citazioni su Raimondo di SangroModifica

  • Il principe di Sansevero, o il «Principe» per antonomasia, che cosa è altro in Napoli, per il popolino delle strade che attorniano la Cappella dei Sangro, ricolma di barocche e stupefacenti opere d'arte, se non l'incarnazione napoletana del dottor Faust o del mago salernitano Pietro Barliario, che ha fatto il patto col diavolo, ed è divenuto un quasi diavolo esso stesso, per padroneggiare i più riposti segreti della natura o compiere cose che sforzano le leggi della natura? (Benedetto Croce)
  • Enciclopedico, misterioso, sempre intento a esperienze di chimica, sempre annunziatore di suoi ritrovati mirabili che nessuno vide mai in atto, o che in ogni caso non ebbero capacità di sopravvivere al loro inventore, un po' fantastico e appassionato e un po' altresì divertentesi a canzonare il prossimo. (Benedetto Croce)
  • Quell'uomo fu di grande ingegno e di grandissimo spirito: se non mi sbaglio, si valse dell'una cosa più per diletto proprio che per altro, e dell'altra usò per burlarsi un po' di tutti.
    È anche, e specie per questo, ch'egli ha meritato di passare alla posterità. (Salvatore Di Giacomo)

Altri progettiModifica