Radonitsa

commemorazione di defunti celebrata dalla Chiesa ortodossa russa nel secondo martedì di Pasqua

Citazioni sulla Radonitsa, commemorazione dei defunti nella Chiesa ortodossa russa.

  • Vento di primavera | traslucido come spada: | esilia dal sèpalo affilato | il boccio cremisi che ancora trema, | come dall'anima lo spirito, | il sangue dalla vena. | L'inverno, occulto stelo | che cullò le intenzioni, incubò le mortali esitazioni, | falcia senza un grido; | le psichiche vecchiezze recide | della terribile vita. | Pasqua d’incorruzione! || Nel vento di primavera | l'antica chiesa indivisa | annuncia ai morti che indivisa è la vita: | su lapidi d’ipogei | posa i sèpali che ancora tremano | e al centro, al plesso, al cuore, | là dov'è sepolto il Sole, | là dov'e sepolto il Dono, | il piccolo uovo cremisi del perenne tornare, | dell'umile irriconoscibile | trasmutato tornare. | Pasqua che sciogli ogni pena! (Cristina Campo)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica