Prophilax

gruppo musicale italiano

I Prophilax, gruppo musicale rock demenziale italiano, fondato nel 1990.

I Prophilax in concerto nel 2022

Citazioni tratte da canzoni

modifica

Voci dall'oltrechiavica

modifica

Demo autoprodotto, 1991 (il singolo che gli dà il titolo è stato re-inciso ne "Il signore delle fogne" e in "Vent'anni di analità")

  • Me chiamano Ceppa Secca e sto sempre a rosicà | ma sto cazzo se po' sapé che cazzo c'ha | me chiamano ceppa secca e me tocca anche abbozzà | c'ho er cazzo più moscio de tutta la città (Ceppa secca)
  • Che famija de merda che me doveva capità | Puttanieri, froci e troie... ma che cazzo devo fà | Un branco de zozzoni che peggio de così nun se pò | Squartatori, mafiosi, pedofili, spacciatori, alcolizzati e pirlipon (Che famija de merda)
  • Ogni buco è buono | anche quello nell'ozono (Ogni buco è buono)
  • Io mi chiamo Pompotron e pompo sempre a tutto spiano | Non so fare altro no e a voi tutti lo masticherò | La mia vita é questa qua, ciucciare cazzi a volontà | E se un giorno morirò nell'oltretromba chiaverò (Pompotron)
  • Ascolta le voci dall'oltrechiavica | Ascolta il rutto che dice libertà | Pisciamo su questa società! (Voci dall'oltrechiavica)
  • Dora in poi si chiaverà | Perché Dora ce la dà | Dora in poi si chiaverà | la dovemo ringrazià (Dora in poi si chiaverà)
  • Facce 'na sega Dora, faccene due | Fai venì quelle troie delle amiche tue | Facce 'na sega Dora, faccene tre | Che poi te se sfondàmo sul bidé (Dora facce na sega)

Pizza e fichi, Naka-Gata

modifica

Album autoprodotto, 1992, da un progetto alternativo di Fabio Pinci - si riportano di seguito citazioni dai brani poi inseriti nel repertorio Prophilax (re-incise in album successivi)

  • E non timbrare mai il biglietto | non lo timbrare, non lo timbrare! | E non comprarti nemmanco la tessera | non te la comprare, manco pe' cazzo! | E allora si' che saran cazzi loro, quando noi gli cacheremo in testa (ATAC di merda)
  • Scusate se mi gratto i coglioni | pero' mo' so' rimasto solo io e di crepare non vorrei mica | pure se a dire il vero forse porto un po' sfiga! | Condoglianze! (Condoglianze)
  • Me prude er cu... me prude er cu... me prude er culo! | Non ce la faccio piu' sto a anna' a foco! | Me prude er cu... me prude er cu... me prude er culo! | Ma er bidè non me lo faccio, vaffanculo! (Me prude er culo)

Emergenza Rock

modifica

Compilation dei brani concorrenti all'omonimo festival musicale romano, 1992

  • Annamo al mare | Però l'estrema unzione ricordiamoci di fare | Di questa fogna ripugnante ci dovremmo accontentare | Eppure vent'anni fa non era così | E adesso invece dei calamari ce stanno i supplì (Annamo ar mare)

Viaggio nella dimensione anale

modifica

Demo autoprodotto, 1992 (il singolo che gli dà il titolo è stato poi re-inciso in "Under Cool" - con titolo Chiavicheide - e in "Vent'anni di analità")

  • Ovunque io mi giro vedo sempre e solamente analità | In cielo in terra in mare senza pietà | Io vedo solo analità (Analità)
  • Anche se | nun se po' fà (Preda del raptus anale)
  • Adesso ho capito | arriva qui chi ha fallito | chi non è soddisfatto di sè | qui ci mette piede | chi una merda si crede | gli sfigati quelli come me (Viaggio nella dimensione anale)
  • E' passato tanto tempo | ma io ricordo tutto come fosse ieri | quel viaggio mi ha cambiato in meglio ora lo so | sono un uomo realizzato | ma se tutto questo un giomo finirà | io nella dimensione anale tornerò (Viaggio nella dimensione anale)

Il signore delle fogne

modifica

Album autoprodotto, 1993

  • C'hai 15 anni e scopi come una iena | chiavi in balcone, pure sull'altalena | lo prendi in culo anche quando dormi | ma come fai? (Alice nel paese dei cazzi)
  • Dora daccela ancora | non sopravvivo se tu non me la dai | Dora, daccela ancora | dall'aldilà tu ritornare dovrai | Dora daccela ancora | senza di te io non resisto e perciò | Dora daccela ancora | o nell'oltretromba poi cercarti dovrò (Dora daccela ancora)
  • L'invasione porno ormai è proprio cominciata | ci troviamo tette e culi pure dentro l'insalata (Fotturion)
  • Vorrei saper in mezzo a quelle chiappe | Quante fave son passate ormai | E perché continui a zoppicare | Ma tu non mi rispondi mai | Vorrei sapere se ce sei o ce fai (Pajarulo)

Under Cool

modifica

Etichetta: Music Market, 1994

  • Marino Sumo, dimmi che segreto hai | Ti prendiamo per il culo ma tu non t'incazzi mai | Sorridi e annuisci come se sapessi già | Che alla fine sarai tu quello che poi ci fotterà (Marino Sumo)

San Culamo, Scomunicati e vincenti

modifica

Album autoprodotto, 1994, da un progetto alternativo di Fabio Pinci

  • Venite! Questa bella città | La fica non ci negherà! | Ce n'è per tutti quanti anche per te. | Però ci sta qua uno che | Col tronco in mano cerca te | Scappa se no lui ti impalerà! | Venite a Civitavecchia, tutti a Civitavecchia! (Tutti a Civitavecchia)

Nerkiology

modifica

Album autoprodotto, 1996

  • Re re Arcù | La ceppa dalla roccia hai preso tu | Re re Arcù | E allora forza mettiglielo ar cù (Re Arcù)
  • Fateme pijà a patente anche se nun so guidà | Tanto con tutta sta gente chi cazzo mai se ne accorgerà (Fateme pijà a patente)
  • In viaggio con Cagatone Joe | Che bello viaggiare con Cagatone Joe | Cagare per la strada e scaccolarsi con Cagatone Joe (In viaggio con Cagatone Joe)
  • Puzza sempre come una carogna | C'ha la scabbia e la rogna | E la notte dorme sempre dentro a una fogna (Cagatone Joe è tornato)
  • Te pìo, te fotto, te fotto, t'ammazzo, t'affogo | te sfondo, te apro, t'empicco, te brucio, te spacco | se t'acchiappo t'enfilo ner culo una ringhiera | poi vado in balcone e te sventolo come 'na bandiera (Te pìo, te fotto)
  • Merde! | Oreste e Gaetana, sì, merde! | Gibbo e l'Esofago, stronzi! | Due grandissimi stronzi, due teste di cazzo così! (Gibbo e l'Esofago)

San Culamo, Massacro a Betlemme

modifica

Album autoprodotto, 1997, da un progetto alternativo di Fabio Pinci

  • Torniamo a Civitavecchia | chè là la fica ci aspetta | loro c'hanno diec'anni, noi trenta | ma questo non ci spaventa (Torniamo a Civitavecchia)

Il quinto escremento

modifica

Etichetta: Temple of Noise, 2003, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • Abbasta che respireno, io me le infilzerò | Ma anche se non respireno, un pensiero ce farò (Abbasta che respireno)
  • Sono Don Mignotte, me ne trombo a frotte | la mia filosofia è trombo, pago e vado via (Don Mignotte)
  • Mano tu non parli mai ma le seghe mi fai | E se il polso io mi slogherò, per fortuna un'altra ne ho | Se sto male e non posso uscì, lei sta qui, con me! (Mano)
  • Pornografia unica via l'unica strada che ci sia | Pornografia, io credo che non potrei vivere senza di te | Pornografia, che vuoi che sia, non è mica una malattia | Pornografia, se non ti va coprite l'occhi però lasciala sta! (Pornografia unica via)
  • Sei un glande | sei un glande sei un glande sei un glande | Sei meglio te! (Sei glande, adattamento di Sei grande di Nek)
  • Viva la fica | Grande invenzione | Nun fà er cojone | Dillo anche tu! | Viva la fica | Questo è il mio motto | Me piace un botto | Anzi de più! (Viva la fica)

Analive

modifica

Etichetta: Temple of Noise, 2005, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • Jingle cazz, jingle cazz, che felicità | giù nel culo scenderà l'alberone di Natal | jingle cazz, jingle cazz, chi si fotterà? | Piano piano lui si tromba tutta la città! (Jingle cazz, adattamento di Jingle bells)
  • Puttanic! | Nave del cazzo le peggio troiate vedrai | Puttanic| Nave de merda, in Sarfregna mi porterai (Puttanic)

Coito Ergo Sum

modifica

Etichetta: Temple of Noise, 2008, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • E stanno dentro al Vaticano a fare cosa non si sa | ma romperanno un botto il cazzo se qualcosa non gli va | coppie di fatto, aborti e froci proprio non gli vanno giù | loro si inculano i bambini, ma all'inferno ce vai tu (Clero...ttura de cojoni)
  • Chiappe rubate alla pornografia! (Silicojone)

Vent'anni di analità

modifica

Etichetta: Temple of Noise, 2010, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • Vent'anni e non li dimostramo | Vent'anni che ce l'avemo in mano | Vent'anni col mentulatore | Vent'anni contro preti e suore | Vent'anni con Marino Sumo | Vent'anni con Re Arcù e Sirvano | Vent'anni con Dora e Don Mignotte | Vent'anni e stamo ancora qua (Stamo ancora qua)
  • M'arrazzo col trans | cor culo sano che vivo a fa' | m'ammazzo de trans | qualcuno dice che 'n se po' fa' (M'arrazzo col trans)

Fatti una famiglia

modifica

Singolo. Etichetta: Temple of Noise, 2013, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • Fatti una famiglia | È una legge naturale! | Me la sono fatta | In senso letterale!

Pompe funebri

modifica

Singolo. Etichetta: Temple of Noise, 2015, prodotto da Christian "Ice" Nolli

  • Pompe funebri! | Io chiavo solo se ho la pala e scavo

Citazioni di membri dei Prophilax

modifica
Intervista di Fabio "Ceppaflex" Pinci e Ludovico "Sbohr" Piccinini con Francesco Gatti alla trasmissione Tempi Dispari, RaiNews24, 23 marzo 2009
  • Francesco Gatti: Su Wikipedia la definizione del vostro gruppo è “porno rock”.
    Fabio Pinci: Un po’ limitativa.
    Ludovico Piccinini: Ma soddisfacente.
  • [Parlando della distribuzione degli album della band] Io consiglio a tutti di scaricarli: preferisco che il mio disco arrivi in tutta Italia, piuttosto che magari doverlo vendere a una cifra imposta che mi farebbe perdere consensi e pubblico. Io adesso sono molto conosciuto in Sicilia, mi scrivono moltissime persone dalla Lombardia e dal Veneto, una cosa impensabile fino a qualche anno fa. (Fabio Pinci)
  • Le nostre canzoni sono delle simpatiche barzellette raccontate in un bar [...] però alla fin fine [...] usiamo come veicolo questo umorismo un po' pesante per raccontare delle cose che non ci stanno bene. Invece alcuni pezzi sono completamente fini a loro stessi e sono volgari e basta, i nostri preferiti. (Fabio Pinci)
  • Esiste da sempre una tradizione di canti licenziosi. Per esempio il 1300 è stato un secolo molto profano e pieno di queste tematiche, che interessano un po' tutti [...] a chi non piace, poi? (Ludovico Piccinini)
  • Il gruppo è nato per divertimento [...] noi non suoniamo perché abbiamo dietro qualcuno, noi suoniamo perché ci va di suonare e ci va di dire, di scrivere di cantare quello che ci passa per la testa. (Fabio Pinci)
  • È importante nella vita avere un po' di ironia e una dimensione goliardica. Uno può dire che sia demenziale questo genere, ma per noi non lo è. Per noi è come andrebbe scritto il testo di una canzone rock: se uno sente i testi di Frank Zappa, mutatis mutandis, sono molto simili, hanno contenuti piuttosto pesanti. (Ludovico Piccinini)
Intervista di Fabio Pinci su sdangher.com, 27 ottobre 2012[1]
  • Con la musica che facciamo, l’imbarazzo è davvero l’ultimo dei problemi.
Da Il Nerkionomicon. La storia dei Prophilax, la rock band più licenziosa di sempre
  • La mia storia e quella dei Prophilax [...] insegna che si può far ridere suonando anche della buona musica. Questa è l'unica cosa che conta e di cui vado immensamente fiero. (Fabio Pinci)
  • Nella mia testa le volgarità e le iperboli dei Prophilax non sono altro che questo principio, ossia il non prendere mai le cose della vita troppo sul serio. (Ludovico Piccinini)
  • Le canzoni dei Prophilax sono offensive esattamente quanto i film di Bud Spencer e Terence Hill sono violenti. (Christian Nolli)

Citazioni sui Prophilax

modifica
  • I Prophilax son sempre stati collegati alla volgarità. Io invece ho sempre tenuto a dire che i Prophilax non sono affatto volgari: tutto il volgare presente nelle canzoni dei Prophilax è puramente puerile, [...] quando sento la canzone Me prude er culo, quello che dice fa abbastanza schifo, ma non provo mai disgusto: non riesco a figurarmi quello che dice. [...] Una scena del genere [...] è talmente astratta che non è che dico "che schifo", [...] ho sempre trovato molto meno volgare [...] parlare di una persona che si ficca nel culo un palo della luce, piuttosto che canzoni che parlano di sessualità in maniera ammiccante. (Valerio Lundini)
  • Lo ammetto, vorrei essere un autore di Temptation Island [...] quell’isola rappresenta il peggio di noi, orgoglioso di esserlo. [...] Per chi conosce i Prophilax, mitico gruppo romano di musica demenziale, Temptation Island è Uomini e Donne che incontra Dora daccela ancora. (Boris Sollazzo)
Federico Guglielmi
  • I Prophilax [sono] divertenti a piccole dosi[2].
  • Non sono [...] un fan, anche se li reputo a loro modo simpatici e sono affascinato dalla loro capacità di portare avanti per decenni un progetto per molti versi assurdo, oltretutto senza abbassare l'asticella del pessimo gusto. Provateci voialtri, a essere tanto caparbiamente e brillantemente stronzi dalla post-adolescenza fino (quasi) alla terza età.
  1. PROPHILAX: INTERVISTA A FABIO PINCI - sdangher.com, 27 ottobre 2012
  2. Commento all'articolo Le canzoni della vita (2), dal blog L'ultima Thule, 15 dicembre 2018

Bibliografia

modifica
  • Daniele Guglielmi, Il Nerkionomicon. La storia dei Prophilax, la rock band più licenziosa di sempre, prefazione di Federico Guglielmi, postfazione di Ceppaflex, Sbohr e Christian Ice, Viterbo, Sette Città, 2022, ISBN 9791255240068

Altri progetti

modifica