Apri il menu principale

Phil Collins

cantautore, batterista e musicista britannico
Phil Collins a Duesseldorf

Philip Collins (1951 – vivente), batterista, cantante e compositore britannico.

Citazioni di Phil CollinsModifica

  • Il mondo è nelle tue mani, usalo.
The world's in your hands, now use it. (da Dance into the light)
  • Sono stato on the road gran parte del tempo e voglio vedere cosa altro c'è nella vita. Ho dei figli che stanno per andare a scuola e i doveri di padre ora hanno la priorità. (citato in Corriere della sera, 2 giugno 2004)
  • [Sul Live Aid] Pensavo sarebbe stata una cosa facile da realizzare e che ci saremmo ritrovati tutti assieme per suonare. Ma qualcosa accadde tra quando decidemmo di fare questa cosa e il giorno del concerto. In pratica diventò una "reunion" dei Led Zeppelin. Sono arrivato sul palco e mi sono sentito fuori luogo, quasi di troppo. Non ero il benvenuto, si capiva chiaramente. Robert Plant era felice di vedermi, ma non Jimmy Page. Sono salito sul palco e appena abbiamo iniziato a suonare ho capito che era stato un errore. Se avessi potuto andarmene, l'avrei fatto. Ma poi tutti avrebbero iniziato a parlare di Phil Collins che ha abbandonato il Live Aid, per cui sono rimasto al mio posto. Fu un disastro, davvero. Robert non era in forma con la sua voce e Jimmy semplicemente era fuori controllo e si vede anche dal video che sbatte con la chitarra sull’asta del microfono.[1]
Intervista di Laffranchi Andrea, Phil Collins: un disco tutto in italiano archivio storico Corriere della Sera, 17 ottobre 2003
  • Una storia è un obiettivo che ti guida, ma il lato negativo è l' obbligo di coordinarsi con altre persone. Ma non è un lavoro senza libertà: le canzoni vengono scritte all'inizio del film, quindi possono aiutare la storia a svilupparsi.
  • Da quando ho 5 anni suono la batteria, non ho fatto altri lavori ed è molto difficile pensare che altro lavoro avrei potuto fare. Mi sarebbe piaciuto fare il calciatore, il portiere.
  • [Parla della colonna sonora di Koda, fratello orso] Per voi ho inciso tutti i brani tranne Great Spirits: in inglese la canta Tina Turner. In italiano vorrei la cantasse Laura Pausini. La sua voce esprime purezza.
  • [È difficile usare una lingua diversa dalla propria?] L'italiano è la più facile, è fatto per cantare. L'importante è la pronuncia: se non sei chiaro i bambini non capiscono.
  • Ho smesso con i tour e faccio solo qualche concerto. Quelli dell'anno prossimo saranno gli ultimi: dal 2005 sarò troppo impegnato con mio figlio che inizia la scuola e con il lancio, a Broadway, del musical "Tarzan".
  • Il mio lavoro preferito con i Genesis è ""The Lamb Lies Down on Broadway"": pezzi strumentali e astratti, quasi ambient music che non sono distanti anni luce dalle orchestrazioni della colonna sonora.

Citazioni su Phil CollinsModifica

  • Quest'uomo non è inglese... è di South Side Chicago. (Quincy Jones)

FilmModifica

Altri progettiModifica

  • Citato in Phil Collins: “suonare con i Led Zeppelin al Live Aid fu un disastro. Se avessi potuto sarei fuggito dal palco”, Ondamusicale.it, 18 maggio 2018