Apri il menu principale

Nives Meroi

alpinista italiana
Nives Meroi

Nives Meroi (1961 – vivente), alpinista italiana.

Citazioni di Nives MeroiModifica

  • Io sono le montagne che non ho scalato.[1]
  • L'alpinismo di oggi perde proprio le caratteristiche del gioco come lo intendiamo noi, ovvero esplorazione di sé stessi in contesti diversi. Il fatto che l'alpinismo himalayano femminile sia diventato una corsa con come unico obiettivo il risultato mi ha fatto decidere di non giocare più.[2][3]
  • Scalare le montagne è una attività inutile. Però è inutile come cantare, dipingere. È un'attività libera, aperta alla fantasia. È un gioco. Un gioco inteso però nel senso più elevato, come lo intendono i bambini. Perché è una esplorazione del mondo e, attraverso questa, un'esplorazione di sé stessi.[4]

Citazioni su Nives MeroiModifica

  • Tre alpiniste hanno già scalato undici di quelle immensità e si avvicinano al traguardo. La più forte di loro e di tutti i tempi si chiama Nives Meroi ed è italiana. [...] Perché Nives Meroi ha salito le sue cime asfissianti senza uso di bombole di ossigeno e senza impiego di portatori di alta quota, i climbing sherpa. [...] Le altre due alpiniste intendono diversamente l'impresa, una ha impiegato ossigeno, l'altra adopera portatori di alta quota che si sobbarcano di tutto il peso sulle spalle, scavano la piazzola, montano la tenda e fanno trovare il tè caldo già pronto. (Erri De Luca)   citazione necessaria

NoteModifica

  1. Dal titolo di un proprio ciclo di conferenze, Io sono le montagne che non ho scalato, 2007/2009
  2. Ansa, Alpinismo: Nives Meroi, mi tiro fuori da corsa a 14 ottomila
  3. ExplorersWeb, Romano comes first, whatever happens
  4. Dall'intervista in Dixit - Sul tetto del mondo, di Marta Saviane e Marco Melega, prodotto da RAI Storia e La Storia siamo noi, 2012

Altri progettiModifica