Apri il menu principale

Najica Blitz Tactics

IncipitModifica

Un profumo inebriante e l'aroma del destino. A Najica Hiiragi, agente di un'organizzazione segreta, giungono splendide rose foriere di pericolose missioni. Più pericolose delle pallottole, più dell'amore stesso. Questo è Najica Blitz Tactics! (Introduzione)

Mission: 002, La meravigliosa partner con la splendida pallottolaModifica

  • Gento: Innanzitutto, quella ragazza si chiama Lila [...] inoltre... [...] devi sapere che non è un essere umano. [...] per essere precisi si tratta di uno Humaritt, progettato e sviluppato dallo staff tecnico della Silva Industrial.
    Najica: Come hai detto, uno Humaritt?
    Gento: Esatto. Fa parte di un progetto top secret sviluppato dalla mia azienda. Non posso parlarne in dettaglio, ma... potrei definirlo come un essere vivente artificiale molto vicino a un essere umano [...] è fantastica, non è vero? È un po' come Superman... anzi no, è più esatto definirla Supergirl.
  • Najica: Lo hai fatto cadere.
    Lila: Oh...
    Najica: Ma dove guardi? In basso.
    Lila: Il succo nel contenitore... adesso si trova sul pavimento. Non posso più rimediare.
    Najica: Ma cosa dici?
    Lila: ?
    Najica: Certo che puoi rimediare, puoi pulire usando uno strofinaccio, ad esempio. Hai capito?
    Lila: Sì, ho capito. [cerca in giro]
    Najica: Esatto, quello andrà bene.
    Lila: Ho capito. Pulisco con questo...
    Najica: Impegnati, intesi?
    Lila: ? [Lila urta un altro contenitore sul tavolo, che si rovescia] Se si versa, io pulisco... Se si versa, io pulisco... [ne urta un altro ancora] Se si versa, io pulisco.
    Najica: Però... che partner meravigliosa mi è toccata!

Mission: 003, I disgustosi cimeli e le tenebre nere come l'ebanoModifica

  • Najica: Come riportano i dati, è un grande amante delle donne, quindi domani accetterà di certo le nostre provocazioni. Però non capisco una cosa, com'è possibile che l'infedeltà del suo fidanzato non urti minimamente quella Nyura?
    Lila: Cosa vuol dire infedeltà?
    Najica: Qualcosa che le bambine non possono capire.
  • Najica: Bene, brava Lila, hai fatto un ottimo lavoro!
    Lila: Najica come ha fatto a scoprire dove si trovava Lila?
    Najica [raccoglie la rosa che portava Lila tra i capelli persa nello scontro con Nyula, ridendo]: Io sono superiore a te solo per quello che riguarda l'olfatto, no?

Mission: 005, L'orizzonte che si tinge di rosso e il sogno effimeroModifica

  • Gento: Una volta ricevuto un ordine, uno Humaritt fa in modo di portarlo a termine a qualsiasi costo, soltanto il suo padrone ha il potere di ritirarlo. In altre parole è come una bambina ubbidiente.
    Najica: Ma anche la bambina più ubbidiente ha una volontà. Se parliamo di umani, però...

Mission: 006, Gli occhi di una bella fiera e l'ombra della solitudineModifica

  • Najica: Uno Humaritt che non ha un padrone e che non ha ricevuto ordini... Lila...
    Lila: Dimmi, Najica, che cosa c'è?
    Najica: Chi è il tuo padrone?
    Lila: È Najica.
    Najica: E obbediresti a qualsiasi mio ordine?
    Lila: Un ordine dato dal mio padrone è assoluto.
    Najica: E vediamo, se adesso ti dicessi di morire, tu lo faresti veramente?
    Lila: Si tratta di un ordine?
    Najica [sussultando]: Niente affatto!
    Lila: Ho capito. Allora, non morirò!
  • [Lila appare e scompare continuamente davanti al mirino di un soldato]
    Soldato: Accidenti... che tipo irritante!
    Najica: L'hai detto! [lo atterra con un calcio] La penso come te...
  • Najica: Non ucciderla, hai capito? voglio che la catturiamo viva.
    Lila: Non è previsto dalla missione.
    Najica: Non preoccuparti. Facciamo come ti ho detto.
  • Generale: Abbandoniamo tutto, presto, Mr. Kissling! Abbiamo subito troppe perdite.
    Mr. Kissling: Che cosa...? E tu oseresti dare degli ordini a me?
    Generale [ultime parole]: La causa di tutto è stata la sua azione individuale. Se proprio vuole continuare, la informo che mi vedrò costretto a fare rapporto alle alte sfere e a riportare loro quello che ha fatto finora! Non morirò accompagnandola nei suoi assurdi passatempi! [Kissling spara al generale]
  • [Ultime parole] Non lascerò a te quello Humaritt, non lo farò mai, appartiene solamente a me! (Mr. Kissling)

Mission: 007, La pallottola assassina e l'arido sorrisoModifica

  • Il cuore... è un grande nemico. (Najica)
  • Pensavo che creare profumi fosse un lavoro più semplice di quello che si è rivelato essere in realtà.
    È una questione di cuore, vero? Voglio dire, dipende dai nostri sentimenti più sinceri, ed è grazie a loro che si scopre per la prima volta l'essenza di un profumo, non è così? (Kirara)

Mission: 009, La coraggiosa leonessa del deserto e la deaModifica

  • A Lila piace Najica. (Lila)

Mission: 010, La fine della battaglia e l'amore pericolosoModifica

  • Serina: Lila... che suono dolce! Ti hanno dato davvero un bel nome, sai?
    Lila: Mmm...
    Serina: Il tuo padrone è una bravissima persona. Ho notato che la signorina Najica ti guarda con occhi molto affettuosi. Dimmi, Lila... sei felice?
    Lila: Mmm? Cosa vuol dire essere felice?
    Serina: Forse per te è ancora difficile capirlo... Hhh... io invece lo sono molto, sono molto felice...
    Lila: Essere felice...

Mission: 011, La missione della triste separazione e la fanciulla dall'animo sinceroModifica

  • Najica: Da voi come va?
    Gento: Voi chi, scusa? Ah... stai parlando con me? Ah ah... ah, puoi stare tranquilla, tutto bene, tutto bene! Anche se preferirei di gran lunga avere la visuale di te mentre corri, mia piccola Najica.
    Najica: I diritti d'immagine sono cari.
    Gento: Sì, ma chi è lo sponsor in questo caso? Sono io.
    Najica: Lavoro e vita privata hanno costi diversi.
    Gento: Non sei per niente generosa... avaraccia!
    Najica: Io non cedo mai immagini che riguardano la missione, neanche allo sponsor. Questo è solo un caso particolare.
    Gento: Ah, è che sai, morivo dalla voglia di vedere l'interno dell'impianto sotterraneo. A parte tutto il resto, come già detto.

Mission: 012, Il meraviglioso agente con la rosa di un incontro inattesoModifica

  • Lila: Che cosa ne facciamo del bambino [lo Humaritt Alpha]? Intendi forse recuperare anche lui?
    Najica: Sì, esatto.
    Lila: E una volta che lo avrai fatto, a lui cosa accadrà?
    Najica: Mi dispiace, io non lo so.
    Lila: Non recuperare questo bambino.
    Najica: E perché non dovrei? Perché dici questo, Lila? Rispondi pure. Dì tutto quello che pensi, e io ti ascolterò.
    Lila: Lila non vuole… io non voglio che tu lo recuperi.
    Najica: Capisco. Ma questo significherebbe contravvenire agli ordini ricevuti.
    Quel bambino sarà recuperato. Non è forse questa la nostra missione, Lila?
    Lila: Non possiamo portarlo con…
    Najica: No! Se infrangi gli ordini, allora anche tu dovrai essere recuperata. Forza!
    Lila [si stringe a Alpha]: No, non voglio![Najica punta la pistola a Lila, che sussulta]
    Najica: Molto bene, allora se desideri così tanto restare con quel bambino, a alza la pistola e spara!
    Lila: Non posso sparare a Najica.
    Najica: Allora, se non puoi spararmi, dammi quel bambino. Dammi quel bambino! È molto probabile che non lo incontrerai mai più. Mai più, capisci?! Quindi se non vuoi pentirtene dopo, spara! Si tratta della tua vita! Decidi con la tua volontà! Coraggio, Lila!
    [Lila decide di puntare anche lei la pistola a Najica, restando entrambe così per diversi istanti]
    Lila: A Lila piace molto Najica.
    Najica: Lo so, anch'io ti voglio molto bene, Lila...
    Lila: Grazie. Grazie infinite, Najica.
    [Entrambe le pistole di Najica e Lila fanno fuoco, chiudendo così la sequenza]

Altri progettiModifica