Mongol

film del 2007 diretto da Sergei Bodrov

Mongol

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Mongol

Lingua originale mongolo, mandarino
Paese Russia, Kazakistan, Germania, Mongolia
Anno 2007
Genere biografico, storico, epico
Regia Sergej Vladimirovič Bodrov
Soggetto Sergej Vladimirovič Bodrov
Sceneggiatura Sergej Vladimirovič Bodrov
Produttore Sergey Selyanov
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mongol, film del 2007, regia di Sergej Vladimirovič Bodrov.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Questo è un osso magico di un corvo bianco. Se lo strofini in questo modo ogni tuo desiderio si esaurirà. Tornerò tra cinque anni. (Temüjin da bambino, [salutando la promessa sposa])
  • Grande Tengri, Signore del cielo azzurro, mi inchino di fronte a te. Liberami, grande Tengri. (Temüjin da bambino, [rivolto a Tengri])
  • Due teste di montone non si possono mettere a cuocere insieme nella stessa pentola, Temüjin. (Börte)
  • Temüjin è generoso con i suoi guerrieri. (Altan)
  • Vedo infinite orde di mongoli a cavallo che invadono e devastano la nostra terra. Vedo morte e distruzione. (monaco)
  • I mongoli devono avere delle leggi. Io le farò rispettare, anche se dovessi uccidere la metà di loro. Li costringerò ad obbedire. (Temüjin)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Jamukha: I mongoli non si mettono in guerra solo per una donna. Non ci pensare più. Lo dirò a Taichar, e lui ti porterà subito due nuove mogli.
    Temüjin: Ti tingrazio, ma io voglio Börte.
    Jamukha: Dimmi, Temüjin, tu hai mai provato un'altra donna? Pensi che lei sia l'unica con le gambe forti? [ridendo].
    Temüjin: Jamukha, ho poco tempo.
  • Temüjin: Uccidi la guardia, stanotte, e portami la chiave della gabbia.
    Monaco: La mia fede non mi permette di uccidere.
    Temüjin: La mia invece me lo impone.
    Monaco: Il monastero ha molti libri sacri, devono essere salvati.
    Temüjin: Io non so leggere.

ExplicitModifica

Temüjin: Vecchio, dimmi quale sarà il mio futuro. Voglio sapere la verità.
Vecchio: Tu la sai, la verità. Lo conosci già, gran Khan, il tuo futuro.

Altri progettiModifica