Matthew Arnold

poeta e critico letterario britannico

Matthew Arnold (1822 – 1888), poeta e critico letterario britannico.

Matthew Arnold

Citazioni di Matthew ArnoldModifica

  • Dispersi per il vasto deserto delle acque | noi mortali viviamo a milioni in solitudine.
Dotting the shoreless watery wild, | We mortal millions live alone.[1]
And we forget because we must, | And not because we will.[3]
  • Il poeta non vede profondamente ma ampiamente.[4][5]
  • Il vero significato della religione non è dunque semplicemente moralità, ma moralità tinta di sentimento.[6][2]
  • La cultura è la ricerca di una perfezione totale, e per questo noi dobbiamo conoscere il meglio di quanto è stato detto o pensato al mondo in tutti gli argomenti che ci riguardano.[7][5]
  • La ricerca della perfezione allora, è la ricerca della dolcezza e della luce.
The pursuit of perfection, then, is the pursuit of sweetness and light.[8]

NoteModifica

  1. Da To Marguerite, in Returning a Volume of the Letters of Ortis (1852), stanza 1.
  2. a b Citato in Elena Spagnol, Enciclopedia delle citazioni, Garzanti, Milano, 2009. ISBN 9788811504894
  3. Da Absence (1857), st. 3.
  4. Da Resignation, 214.
  5. a b c d Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X
  6. Da Letteratura e dogma
  7. Da Culture and Anarchy, prefazione.
  8. Da Sweetness and Light, cap. I.
  9. Da Sohrab and Rustum, 656.
  10. a b Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013. ISBN 9788858654644
  11. Da The Scholar-Gypsy, I, 195.
  12. Da Culture and Anarchy, 5.
  13. Da Youth's Agitations.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica