Massimo Giannini

giornalista e scrittore italiano

Massimo Giannini (1962 – vivente), conduttore televisivo, giornalista e scrittore italiano.

Citazioni di Massimo GianniniModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • [Riferendosi a Matteo Salvini] Prendere il Vangelo in mano per recuperare qualche voto a pochi giorni dalle elezioni è un atto politicamente indecoroso.[1]
  • Se c'è un Orbán tricolore alle porte, se avanza un Frankenstein metà grillino metà padano, gli Aventini diventano inutili. Come lo furono per i plebei romani e i deputati antifascisti.[2]
  • Scusate se riparlo di me. Oggi "festeggio" quattordici giorni consecutivi a letto, insieme all'ospite ingrato che mi abita dentro. Gli ultimi cinque giorni li ho passati in terapia intensiva, collegato ai tubicini dell'ossigeno, ai sensori dei parametri vitali, al saturimetro, con un accesso arterioso al braccio sinistro e un accesso venoso a quello destro. Il Covid è infido, è silente, ma fa il suo lavoro: non si ferma mai, si insinua negli interstizi polmonari, e ha un solo scopo, riprodursi, riprodursi, riprodursi.[3]

Durante il convegno Riscrivere il paese, 7 giugno 2014

Citato in Paolo Gallori, Giannini e Piccolo: da Berlinguer a Renzi, quando la sinistra vuole cambiare, Repubblica.it.

  • Il ceto politico negli ultimi 20 anni è stato un disastro e non tutti sono accomunabili, non tutti sono uguali. Ci sarà un motivo perché oggi 6 giovani su 10 sono senza lavoro. La politica non ha offerto soluzioni, ma riprodotto il malaffare.
  • Berlusconi ha investito sulle debolezze degli italiani. In qualche misura lo ha fatto anche Renzi, parlando a quel Paese che si considera peggiore.
  • Io credo nella diversità tra destra e sinistra e guardo alle politiche concrete. Se per cambiare ci si deve spostare a destra non ci sto. La sinistra non può essere cambiamento?
  • Assistiamo alla bancarotta etico-morale dopo anni di macelleria nel diritto penale, dopo tante leggi ad personam. Oggi ritorna la corruzione e si grida all'alto tradimento. Bello slogan, ma servono risposte. Nette e inequivocabili.

NoteModifica

  1. Dalla trasmissione Di Martedì, La 7, citato in Elezioni, Salvini vs Giannini: "Ho giurato su Vangelo perché ci credo". "Atto politicamente indecoroso", Ilfattoquotidiano.it, 28 febbraio 2018.
  2. Da Il Pd e il dilemma dell’esecutivo, Rep.repubblica.it, 18 marzo 2018.
  3. Da Ma un giorno questo dolore ci sarà utile, La Stampa, 18 ottobre 2020, pag. 1.

Altri progettiModifica