Maria Goretti

santa italiana

Santa Maria Goretti, all'anagrafe Maria Teresa Goretti (1890 – 1902), martire dalla Chiesa cattolica.

Maria Goretti in quella che si ritiene essere l'unica fotografia di lei esistente, scattata forse pochi mesi prima del suo assassinio nel 1902, all'età di 11 anni e mezzo.

Citazioni di Maria GorettiModifica

  • [Prima di morire in ospedale, in riferimento al perdono concesso ad Alessandro Serenelli, il suo assassino] Lo voglio con me in Paradiso.[1]

Citazioni su Maria GorettiModifica

  • Maria piaceva molto anche per le sue umili origini, riscattate con la forza con cui aveva difeso la sua dignità di essere umano, di figlia di Dio, e il suo culto aveva perciò una valenza sociale, come capì Palmiro Togliatti, che la citò come esempio alle giovani comuniste in un discorso degli anni Cinquanta. (Lucetta Scaraffia)

Giordano Bruno GuerriModifica

  • Il mio libro Povera Santa, povero assassino (allora Mondadori, oggi Bompiani) rilevava i pasticci combinati durante la beatificazione, ma soprattutto metteva in risalto la terribile vita di una bambina di 11 anni, costretta a vivere in una miseria indicibile nelle Paludi Pontine di fine Ottocento, a 50 chilometri da Roma, roba che oggi quello che chiamiamo terzo mondo è un villaggio globale di lusso. Nello stesso mondo viveva il suo assassino, un infelice ragazzo di 20 anni, che all'ovvia resistenza della bambina la uccise con un punteruolo.
  • La verità è, credo, che avevo inferto un colpo alla credibilità della «fabbrica dei santi», proprio mentre Giovanni Paolo II canonizzava in continuazione, più di qualsiasi altro, e avevo creato disturbo. Ma non mi ero molto allontanato dalla verità se, poi, lo stesso papa, suggerì agli agiografi e a tutti quelli che si occupano di santi di prestare maggiore attenzione storiografica alle condizioni sociali e biografiche di santi e aspiranti. Mi piace credere, anche, che il mio lavoro sia servito ad attenuare il peso delle prediche sui bambini, che per generazioni si sono sentiti assurdamente dire «fate come Maria Goretti», ovvero fatevi ammazzare piuttosto che cedere al peccato.
  • [In riferimento alla condanna della Chiesa per il suo libro su Santa Maria Goretti] Nel febbraio 1985 il cardinale Pietro Palazzini, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, convocò una conferenza stampa in Vaticano. Alla presenza di molto clero e giornalisti comunicò solennemente che «Giordano Bruno Guerri è uno strumento del Demonio». Esterrefatto, pensai che le strade di Satana devono essere quasi quante quelle del Signore, tanto era tortuosa quella che mi aveva condotto a una così singolare condanna.

NoteModifica

  1. Citato in Laura Badaracchi, 130° della nascita / Maria Goretti, le celebrazioni nei luoghi della sua vita, Avvenire.it, 4 luglio 2020.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica