Lotta per le investiture

scontro politico tra il papato e il Sacro Romano Impero, durato dal 1073 sino al 1122

Citazioni sulla lotta per le investiture, scontro politico tra Papato e Sacro Romano Impero nel corso dell'XI-XII secolo.

  • In che consisteva il conflitto delle investiture, o meglio la soluzione di esso reclamata da Gregorio VII? semplicemente in questo: che nella scelta dei vescovi e abati nessuna ingerenza dovesse esercitarsi da parte dell'autorità civile, più particolarmente da parte dell'imperatore e re di Germania. Poiché vescovi e abati eran grandi feudatari dell'Impero e del regno germanico, il sottrarre le loro nomine al potere civile (e, occorre aggiungere, l'esercizio della loro autorità sui possessi temporali) significava né più né meno che rendere indipendenti di fronte al re un gran parte dei sudditi di lui. E questi al tempo stesso sarebbero entrati nella dipendenza del pontefice romano, poiché Gregorio VII rivendicava altresì il potere supremo papale sugli alti dignitari ecclesiastici e sul governo delle singole Chiese. (Luigi Salvatorelli)
L'imperatore Enrico IV di fronte a Gregorio VII a Canossa

Altri progettiModifica