Lorenzo d'Avack

giurista italiano

Lorenzo d'Avack (1943 – vivente), giurista italiano.

  • [Sulle donazioni "samaritane"[1]] In modo specifico possiamo ricordare l'importanza dell'anonimato tra donatore e ricevente e la necessità che il donatore ben comprenda i rischi potenziali e le conseguenze psicofisiche dell'intervento e l'irreversibilità della scelta. [...] Fondamentale l'accertamento delle condizioni cliniche e psichiche del donatore e le motivazioni del gesto attraverso una "parte terza" estranea all'organizzazione medica che effettuerà il prelievo e il trapianto del rene.[2]

NoteModifica

  1. La cosiddetta donazione "samaritana" rappresenta la donazione da parte di una persona vivente di un proprio organo (in genere il rene) a persone sconosciute. Il nome deriva dalla parabola del buon samaritano e dal significato che il termine ha poi assunto nella cultura occidentale.
  2. Citato in Fazio: sì alla donazione d'organi da parte di «samaritani», Corriere.it, 25 maggio 2010.

Altri progettiModifica